Non ci sono ambulanze, i carabinieri scortano donna infartuata in ospedale

La richiesta d’aiuto era giunta dal 118 dopo che tutti i mezzi operativi erano impegnati in altri interventi. Una “gazzella” ha intercettato l’auto con la 48enne e l’ha accompagnata allo Jazzolino

La richiesta d’aiuto era giunta dal 118 dopo che tutti i mezzi operativi erano impegnati in altri interventi. Una “gazzella” ha intercettato l’auto con la 48enne e l’ha accompagnata allo Jazzolino

Informazione pubblicitaria

Alla fine, qualcuno con una sirena sul tetto della macchina è arrivato. Ma non era la sirena dell’ambulanza. Queste erano tutte impegnate in altri interventi, e per scortare una vettura con a bordo una donna di 48 anni, che accusava un principio d’infarto, ci hanno pensato i carabinieri.

Il fatto è avvenuto ieri sera intorno alle 23.10, quando il 118 dell’ospedale di Vibo Valentia richiedeva aiuto per questo tipo di assistenza, dato che le ambulanze erano tutte occupate. A quel punto, la Radiomobile della Compagnia di Vibo agganciava nell’immediatezza l’auto sulla Statale 18, all’altezza di località Aeroporto, e l’accompagnava in tempo utile al Pronto soccorso. Alle ore 23.38 giungevano sul 112 i ringraziamenti da parte del personale del 118. Mai come in questo caso, tutto è bene quel che finisce bene. Ma con la sanità ridotta a brandelli, l’esito è spesso – purtroppo – di segno opposto.