Eventi estivi a Maierato, scontro tra Comune e Pro loco

Il sindaco Silvaggio istituisce l'isola pedonale dove erano in programma tre iniziative dell'associazione di promozione turistica. Strali contro l'amministrazione 

Il sindaco Silvaggio istituisce l'isola pedonale dove erano in programma tre iniziative dell'associazione di promozione turistica. Strali contro l'amministrazione 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Si accende la polemica sull’annullamento, da parte della Pro Loco, delle manifestazioni estive a Maierato. La decisione giunta per incomprensioni sorte in seno alle autorizzazioni che, a giudizio del sodalizio, non sarebbero giunte con il tempestivo preavviso. Un’urgenza dettata dalla necessità di programmare per tempo i tre eventi, previsti inizialmente in data 4 (Festa dell’integrazione), 6 (Maierato in festa) e 12 agosto (Degustazione antichi e nuovi sapori).

Informazione pubblicitaria

I fatti sono descritti dalla pro loco “Rocca Angitola” di Maierato. L’ente con istanza protocollata (n. 2737) aveva richiesto il 16 giugno, al sindaco del comune di Maierato (Danilo Silvaggio), il rilascio dell’autorizzazione per lo svolgimento delle manifestazioni estive su spazi pubblici e relativi provvedimenti temporanei di divieto di sosta e del traffico veicolare. In particolare era stata richiesta la concessione degli spazi pubblici siti in corso Garibaldi ed inoltre, è stata formulata altra richiesta, per l’utilizzo dei beni comunali, ricevendo verbalmente ampie rassicurazioni relativamente alla predisposizione di dette autorizzazioni.

Trascorsi i termini per il silenzio assenso, decorsi ben oltre trenta giorni dalla formulata richiesta, è stato dato avvio alle diverse attività necessarie alla programmazione degli eventi. Ma a questo punto succede l’inverosimile. Il Comune di Maierato (con ordinanza n.14 del 3.08.2016) ha, infatti, istituito una isola pedonale su corso Garibaldi e ha interdetto lo svolgimento di tutte le pubbliche manifestazioni all’interno della sopra detta area con decorrenza 3 agosto. L’adozione dell’ordinanza di istituzione dell’isola pedonale a firma del responsabile dell’Ufficio tecnico comunale nonché la comunicazione del diniego a svolgere la manifestazione sul luogo di riferimento, è stata trasmessa alla Pro loco il giorno antecedente alla data della manifestazione di apertura del 4 agosto.

LE DICHIARAZIONI. «Ovviamente – hanno precisato i membri del direttivo – detti tempi non ci hanno consentito di dare espletamento alla manifestazione prevista ed abbiamo inoltrato in pari data (4.08.2016) una formale comunicazione, specificando le superiori circostanze e ribadendo la necessità di ricevere nella stessa giornata l’espressa autorizzazione al regolare svolgimento nei luoghi e nelle date per come da nostra richiesta, non potendo replicare tutte le attività già realizzate in altro spazio né dare prosecuzione a tutte le operazioni necessarie alla buona riuscita degli eventi in tempi diversi». Tuttavia, «nessuna comunicazione autorizzatoria delle manifestazioni sopra elencate è stata inoltrata a codesto sodalizio nei tempi richiesti e pertanto, riteniamo opportuno annullare gli eventi previsti nel calendario per i giorni 6 agosto 2016 e 12 agosto 2016». In conclusione, ringraziati sponsor e collaboratori «per la passione e l’entusiasmo con cui ci hanno sostenuto nell’organizzazione degli eventi il cui annullamento sicuramente lede il lavoro di tutti noi nonché l’immagine della nostra associazione e del nostro paese».