martedì,Giugno 25 2024

Mileto, vandali in azione nella locale stazione ferroviaria

Numerosi i danni provocati alla struttura. Distrutti a sassate il monitor, una vetrata e il campanello che annuncia il passaggio dei treni

Mileto, vandali in azione nella locale stazione ferroviaria

Brutto episodio ai danni della locale stazione ferroviaria di Mileto. Ignoti hanno preso letteralmente a sassate la struttura distruggendo il monitor degli arrivi e delle partenze, una vetrata e il campanello che annuncia il passaggio dei treni. Un gesto inqualificabile, la cui gravità va al di là della semplice quantificazione dei danni materiali, soprattutto perché da tempo chi si ritrova costretto ad utilizzare il punto di snodo ferroviario, per ragioni di lavoro o di studio, denuncia le notevoli carenze e il sostanziale abbandono che lo attanagliano. Molti, in questi anni, anche i pubblici appelli delle istituzioni locali e di singole persone per chiedere alle autorità preposte di agire per cercare di alleviare i disagi dei viaggiatori, dovuti alla carenza di mezzi pubblici per raggiungere la stazione e allo stato emergenziale che ne caratterizza le aree interne ed esterne, nonostante gli occasionali interventi di ripristino attuati dalle Ferrovie dello Stato. A tutto questo, adesso, si sommano i gravi danni provocati dai vandali di turno con il loro inqualificabile gesto. Realizzata negli anni ’70, la stazione ferroviaria di Mileto, di fatto, non è mai definitivamente decollata. Il punto di snodo serve, oggi, soltanto studenti e lavoratori che devono raggiungere alcune delle principali città della Calabria. Un vero peccato, soprattutto se si pensa che potenzialmente potrebbe essere utilizzata anche dai tanti devoti della Serva di Dio Natuzza Evolo che giornalmente giungono numerosi nella vicina Paravati per rendere visita alla sua tomba e per partecipare alle periodiche iniziative religiose organizzate nella Villa della Gioia, sorta per suo volere nella grande spianata della Fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime”.  

LEGGI ANCHE: Mileto, al via la riqualificazione green della pubblica illuminazione

Mileto, la tecnologia svela il vero volto dell’antico sito normanno

top