Droga e ricettazione, un arresto e due denunce dei carabinieri di Tropea

Attività di controllo del territorio da parte dei militari della Compagnia a Limbadi, Nicotera, Zungri e San Calogero. Sequestrati oltre 40 grammi di cocaina e 2,5 chili di marijuana ritrovati in un casolare abbandonato

Attività di controllo del territorio da parte dei militari della Compagnia a Limbadi, Nicotera, Zungri e San Calogero. Sequestrati oltre 40 grammi di cocaina e 2,5 chili di marijuana ritrovati in un casolare abbandonato

Informazione pubblicitaria

Nel fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Tropea hanno dato esecuzione ad una serie di attività volte all’intensificazione del controllo del territorio ed al contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.

A Limbadi, i militari hanno tratto in arresto un 60enne del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, poiché, nel corso di un controllo, veniva rinvenuto in possesso di svariati involucri contenenti complessivamente 43 gr. di cocaina nonché 20 gr. di sostanza di taglio. Constatato ciò il 60enne veniva accompagnato in caserma e qui dichiarato in arresto. Subito dopo è stato tradotto presso la propria abitazione per rimanervi agli arresti domiciliari in attesa del giudizio dell’Autorità Giudiziaria.

A Nicotera i militari delle Stazioni di Nicotera e Nicotera Marina, unitamente ai militari della Delegazione di Spiaggia della Guardia Costiera di Nicotera (nell’ambito di una più ampia attività congiunta di tutela ambientale) hanno rinvenuto e posto sotto sequestro 2,5 Kg. di marijuana, occultati in sacchi neri di plastica all’interno di un casolare rurale disabitato. Il materiale rinvenuto, posto sotto sequestro, verrà successivamente distrutto.

A Zungri, invece, la locale Stazione hanno denunciato un minore per ricettazione, poiché utilizzava un motorino risultato rubato tre mesi fa a Briatico.

Infine, a San Calogero, i militari hanno deferito all’AG. un 35enne del posto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, mentre segnalavano alla Prefettura quale assuntore un 19enne, visto dai militari acquistare la marijuana dal denunciato.