sabato,Maggio 15 2021

    Maltempo, il Comune di Vibo chiede lo stato di calamità naturale

    Il sindaco: «Danni ingenti e costa flagellata, non siamo in grado da soli di garantire il ripristino delle condizioni ottimali. Servono anche aiuti per gli interventi urgenti»

    Maltempo, il Comune di Vibo chiede lo stato di calamità naturale
    La mareggiata che si è abbattuta su Vibo Marina

    Il Comune di Vibo Valentia ha chiesto alle autorità competenti la dichiarazione dello stato di calamità naturale a seguito delle avversità atmosferiche dello scorso weekend. Nella medesima deliberazione, inoltre, è stata fatta richiesta di un immediato intervento di carattere logistico e finanziario indispensabile al fine di assicurare il ripristino dello status qua ante e il ristoro dei danni subiti, nonché di un apposito contributo sulle spese per gli interventi urgenti volti a fronteggiare l’emergenza verificatasi a seguito dell’invocato stato di calamità naturale, al fine di intervenire sul territorio e ripristinare le aree fortemente danneggiate.

    Nelle giornate di venerdì e sabato scorsi, infatti, il sindaco ha convocato il Centro operativo comunale per monitorare la situazione. Dai primi sopralluoghi effettuati è stata rilevata la presenza di «ingenti danni», che l’amministrazione ha elencato in un comunicato stampa: «Gravi erosioni alla costa con la conseguente scomparse di interi arenili e il formarsi di costoni pericolanti; deposito lungo le coste comunali di notevoli quantità di detriti non rimovibili con i comuni mezzi a disposizione dell’amministrazione; ingenti danni alla maggior parte delle infrastrutture e strutture a servizio della balneazione (chioschi, stabilimenti balneari, servizi di pertinenza delle strutture alberghiere), nonché ai muri perimetrali delle abitazioni prospicienti alle spiagge; danni alle infrastrutture viarie e immobili comunali in particolare alla scuola Garibaldi e al cimitero di Bivona».

    Il sindaco Limardo rimarca poi «gli interventi effettuati nei giorni scorsi sui torrenti e fiumi, che hanno consentito di alleviare i danni e di assicurare l’incolumità ai cittadini. Grazie a questi interventi programmati – conclude il capo dell’esecutivo – oggi la città è riuscita a limitare i danni».

    LEGGI ANCHE: Vibonese sferzato dal vento forte, danni al tetto della Garibaldi di Vibo – Foto

    top