Carattere

La storia di una donna “straordinaria nella sua semplicità”. L’abbraccio della comunità sui social: “Un pezzo di storia di Vibo Marina, una vera portuale”. Oggi la celebrazione delle esequie

Cronaca

Amava il mare la signora Silvia. Ne rispettava le bellezze, la mutevolezza e la forza. Era una risorsa, una fonte di sostentamento per lei e la numerosa famiglia. Per questo motivo, tramandò l’arte della pesca ai figli e poi ai nipoti, come un ricco bagaglio di esperienza e di vita.

La comunità marinara saluta Silvia De Leonardo, l’ultima pescatrice di Vibo Marina, deceduta nei giorni scorsi. Fu la prima capobarca della marineria del Porto. Conosciuta e apprezzata nell’hinterland vibonese, la sua storia oltrepassò i confini regionali grazie ad un filmato nel quale venne raccontata la sua storia. Nel 2011 le venne tributato il “Premio Porto Santa Venere”, testimonianza di affetto e riconoscimento da parte della comunità.

Silvia iniziò a pescare all’età di 13 anni, poi continuò l’attività da sposata con il marito. Un matrimonio fruttuoso dal quale vennero alla luce ben 9 figli. Non abbandonò la pesca per ritirarsi nella tranquillità delle mura domestiche. Preferì lasciarsi cullare per oltre 40 anni dalle onde del mare, mantenendo la posizione “a poppa”, dove lanciava le reti.

Era lei, nel filmato trasmesso su emittenti nazionali, a raccontare con orgoglioso slancio la sua attività a conduzione familiare. Ne descriveva le fragilità, il duro lavoro. Illustrava i ruoli che ciascuno ricopriva sul peschereccio. Durante le tempeste, quando i familiari riuscivano a convincerla a rimanere a terra, prendeva il binocolo per controllare le barche in balia delle onde. Le proteggeva con lo sguardo di moglie e di mamma, in attesa che tutti facessero ritorno al Porto: «La mia vita senza il mare è impossibile. Oltre il mare – diceva – non mi rimane niente».

Sui social l’abbraccio commosso di chi ha conosciuto una donna straordinaria nella sua quotidianità. “Un pezzo di storia di Vibo Marina, una vera portuale”, la ricordano con affetto.

Questo pomeriggio saranno celebrate le esequie nella Chiesa parrocchiale di Vibo Marina, alle 15.30. L’ultimo saluto a Silvia, l’ultima pescatrice, esempio di lavoro onesto e di sconfinato amore nei confronti del mare e della pesca.

Il filmato pubblicato dalla Pro loco di Vibo Marina

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook