A pesca nonostante le restrizioni del coronavirus, sub denunciato a Pizzo

L’uomo si era immerso nei pressi del lungomare alla Marina. Fatto uscire dall’acqua è stato deferito anche per pesca di frodo in area protetta
L’uomo si era immerso nei pressi del lungomare alla Marina. Fatto uscire dall’acqua è stato deferito anche per pesca di frodo in area protetta
Informazione pubblicitaria
La Marina di Pizzo
Informazione pubblicitaria

I militari della Stazione di Pizzo hanno individuato, in località Marina, una persona intenta a fare pesca subacquea nei pressi del lungomare. Fatto uscire dall’acqua, l’uomo è stato denunciato per la violazione dell’articolo 650 del Decreto varato dalla presidenza del Consiglio dei ministri e per pesca di frodo esercitata in area protetta. Nella stessa giornata si sono registrate una serie di denunce anche a Vibo Marina e a Vibo Valentia nei confronti di diverse persone in giro senza documenti, con false attestazioni o senza alcuna giustificazione valida.

Vibo, viaggiavano in quattro in auto: denunciati dalla Polizia
Giustificazione mendace per pedone a Vibo, scatta la denuncia
Coronavirus, in mare con malati a bordo. L’incubo dei marittimi di Pizzo: «Fateci sbarcare»

Informazione pubblicitaria