Omicidio a San Calogero: passa ai domiciliari Cosma Sibio

E’ accusato di aver ucciso nell’agosto dello scorso anno un agricoltore di 74 anni

E’ accusato di aver ucciso nell’agosto dello scorso anno un agricoltore di 74 anni

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Passa agli arresti domiciliari Cosma Damiano Sibio, 50 anni, accusato di aver ucciso il pomeriggio del 15 agosto dello scorso anno a San Calogero l’agricoltore Domenico Antonio Valenti, 74 anni. Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha infatti accolto un’istanza dell’avvocato Giovanni Vecchio, difensore di Sibio, ed ha deciso di attenuare la misura cautelare alla quale il 50enne di San Calogero era sottoposto dallo scorso anno. Il Giudice procedente aveva ritenuto di mantenere la cautela originaria sul presupposto che vi fosse un pericolo di reiterazione criminosa. Circostanza, questa, che era stata censurata dalla difesa di Sibio sul presupposto che l’azione dell’indagato aveva costituito una reazione alle ritenute ingiustizie patite nel tempo e che, come tale, non poteva ritenersi sganciata dalle condotte della vittima ormai non più suscettibili di verificazione. Il Tribunale del Riesame di Catanzaro, accogliendo l’istanza difensiva dell’avvocato Vecchio, che non contestava il quadro di gravità indiziaria a carico dell’indagato reo confesso, ha così disposto la degradazione della misura cautelare a carico del Sibio disponendo la sostituzione della custodia in carcere con gli arresti domiciliari senza l’ausilio di strumenti di controllo elettronico.

Informazione pubblicitaria

Cosma Damiano Sibio è accusato di aver sparato contro l’agricoltore, che si trovava a bordo della sua auto, con una pistola calibro 9×21. Raggiunto al torace e in altre parti del corpo, il 74enne è morto sul colpo. Alla base del delitto alcuni rancori legati ai confini di alcuni terreni in località San Pietro di San Calogero. I carabinieri dopo qualche ora dal fatto di sangue l’avevano tratto in arresto.