Emergenza sbarchi, oltre 1200 migranti in arrivo a Vibo Marina

A bordo della nave “Diciotti” della Guardia costiera anche la salma di uomo. S’intensificano i salvataggi al largo delle coste libiche e aumentano, di conseguenza, gli approdi nei porti siciliani e calabresi

A bordo della nave “Diciotti” della Guardia costiera anche la salma di uomo. S’intensificano i salvataggi al largo delle coste libiche e aumentano, di conseguenza, gli approdi nei porti siciliani e calabresi

Informazione pubblicitaria
Un precedente sbarco della nave Diciotti

Approderà domani mattina, martedì 13 giugno intorno alle 11.30, al porto di Vibo Marina, la nave “Diciotti” della Guardia costiera con un carico umano di oltre 1200 migranti salvati nei giorni scorsi nel Canale di Sicilia nel corso di una dozzina di operazioni di soccorso grazie alle quali sono state tratte in salvo oltre 2500 persone

Diversi gli sbarchi che si sono susseguiti negli ultimi giorni in alcuni porti siciliani e calabresi, come quello della nave “Phoenix” della Ong Moas con 346 persone a bordo e la salma di un uomo che ha interessato Reggio Calabria

Anche il porto vibonese, quindi, sarà coinvolto in questa nuova ondata di sbarchi ospitando quello che al momento è l’approdo numericamente più consistente che coinvolge, come detto, oltre 1200 profughi. A bordo della “Diciotti” viene inoltre segnalata anche una salma

Per questo la Prefettura ha già predisposto il consueto dispositivo d’accoglienza che coinvolge forze dell’ordine, personale sanitario, associazioni di volontariato e di protezione civile.  La nave “Diciotti” aveva già toccato Vibo in uno dei tanti sbarchi giunti quest’anno nello scalo vibonese quando, il 5 febbraio scorso, portò a destinazione oltre 600 migranti.  

Migranti a Vibo Marina, concluse le operazioni di sbarco dalla nave “Diciotti”