Carattere

Nel corso di una perquisizione eseguita dai carabinieri hanno lanciato un involucro di cellophane sul tetto di un’abitazione vicina alla loro

Cronaca

Ancora un’operazione contro il traffico di droga dei Carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno. Dopo le 14 ordinanze eseguite 3 giorni fa, nella mattinata di oggi, a Mongiana, i militari della Stazione di Fabrizia, con l’ausilio dei Carabinieri cinofili di Vibo Valentia, hanno tratto in arresto due fratelli G. C., 37 anni, e S. C., 32, operai del luogo, entrambi incensurati. 

Il reato contestato ai due è la detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Le operazioni, guidate di persona dal Comandante di Stazione, sono cominciate all’alba e hanno interessato l’abitazione e una serie di pertinenze in uso ai due fratelli. 

Durante la perquisizione, i carabinieri hanno sorpreso gli arrestati intenti a disfarsi di un sacchetto di cellophane, lanciandolo sul tetto di un’abitazione adiacente alla loro. Recuperato l’involucro, i militari hanno scoperto che all’interno vi erano nascosti circa 50 grammi di marijuana. Gli arrestati, espletate le formalità rito, sono stati posti agli arresti domiciliari, a disposizione dalla competente autorità giudiziaria.

Traffico di droga: 16 indagati nelle Serre vibonesi (NOMI)

Droga nelle Serre vibonesi: ecco tutte le accuse a carico degli indagati (VIDEO)

Arresti per droga nel Vibonese, spacciatori traditi da WhatsApp e carte Postepay

Diecimila piante di marijuana scoperte nel Vibonese: due arresti

Maxi-piantagione di marijuana nel Vibonese: il padre resta ai domiciliari, scarcerata la figlia

Seguici su Facebook