Carattere

I carabinieri hanno rinvenuto 17 piantine in un terreno di loro proprietà. La donna, avvisata via whatsapp dal coniuge, sorpresa dai militari ad estirpare gli arbusti

Le piantine rinvenute a Mileto
Cronaca

Nella mattinata di ieri, 11 luglio, i carabinieri della Stazione di Mileto hanno arrestato in flagranza di reato un uomo, C. M., 56 anni, e la moglie C. A., 51 anni, per coltivazione di cannabis indica.

In particolare i militari, durante un servizio effettuato nell’agro di quel comune, all’interno di un terreno parzialmente recintato coltivato con ortaggi vari, sito in località “Landra’”, , hanno rinvenuto 17 piante di cannabis indica dell’altezza media di circa 50 cm.

Dai primi accertamenti esperiti il terreno risultava di proprietà del marito che raggiunto sul posto di lavoro, con una scusa riusciva ad avvisare via Whatsapp la propria moglie della presenza dei carabinieri. Dopo alcuni minuti, i militari presenti nei pressi del terreno vedevano giungere la moglie la quale subito iniziava a estirpare le piante.

Dalla successiva perquisizione effettuata all’interno dell’abitazione dei coniugi, venivano rinvenute ulteriori 2 piante di cannabis indica, di cui una di circa 50 cm. e l’altra di circa 10 cm. Entrambi sono stati posti ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

LEGGI ANCHE:

Nicotera, individuate e distrutte 300 piantine di marijuana

Diecimila piante di marijuana scoperte nel Vibonese: due arresti

Usavano finto bancomat per clonare carte, due arresti a Ricadi

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook