Carattere

Previsto per domani, venerdì 14 luglio, l’approdo del rimorchiatore Vos Hestia di Save the Children. L’ultimo arrivo risale al 29 giugno quando in ventinove sbarcarono a Baia di Riaci da una piccola imbarcazione

Lo sbarco dell'8 maggio scorso
Cronaca

Il porto di Vibo Marina ritorna, dopo un periodo di relativa a tregua, a fare da approdo per gli sbarchi di migranti. Un nuovo arrivo è infatti previsto per domani, venerdì 14 luglio, intorno alle ore 7, quando nello scalo vibonese giungerà il rimorchiatore Vos Hestia, di Save the Children, con a bordo 578 migranti di varia nazionalità recuperati nei giorni scorsi al largo delle coste libiche.

L’ultimo sbarco che ha interessato il Vibonese è quello “spontaneo” verificatosi lo scorso 29 giugno sulla spiaggia di baia di Riaci tra Tropea e Santa Domenica di Ricadi quando da un’imbarcazione non identificata furono fatti sbarcare 29 profughi di probabile etnia curda direttamente sulla battigia.

La Prefettura di Vibo Valentia ha già avviato tutte le procedure necessarie alla gestione di quello che sarà il decimo sbarco dell’anno nel porto vibonese. La stessa nave dell'organizzazione umanitaria era già approdata a Vibo Marina l'8 maggio scorso portando a destinazione 548 migranti.

LEGGI ANCHE:

Ventinove migranti abbandonati a Baia di Riaci, recuperati da Guardia costiera e Gdf

Migranti, 548 persone sbarcano dalla nave di Save the Children a Vibo Marina

LA FOTO-GALLERY | Lo sbarco della Vos Hestia al porto di Vibo Marina

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook