Traffico di hashish: Cassazione annulla con rinvio per Gennaro Papaianni

E’ accusato nell’ambito dell’operazione “Ossessione” di aver detenuto 429 chili di sostanza stupefacente
E’ accusato nell’ambito dell’operazione “Ossessione” di aver detenuto 429 chili di sostanza stupefacente
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria
Gennaro Papaianni

La seconda sezione penale della Cassazione, in accoglimento di unricorso degli avvocati Francesco Sabatino e Mirko Mazzali, ha annullato con rinvio l’ordinanza del Tribunale del Riesame di Catanzaro che aveva concesso a Gennaro Papaianni, 43 anni, di Vibo Valentia, ma domiciliato a Milano, gli arresti domiciliari. Papaianni nei mesi scorsi era stato nuovamente arrestato per la detenzione di 429 kg di hashish rinvenuti in un box a Milano ed era finito ancora agli arresti domiciliari nell’ambito dell’operazione “Ossessione”. I 429 chili di hashish avrebbero rappresentato il carico di prova di una più importante importazione di tremila chili. Adesso la posizione dovrà essere nuovamente vagliata dal Tribunale del Riesame di Catanzaro.

Informazione pubblicitaria