Carattere

L’ordinanza del Comune dopo la scoperta da parte dei carabinieri della Stazione di Spilinga. Altri due identici provvedimenti nelle scorse settimane

Cronaca

Avrebbe esercitato senza alcuna licenza da parte del sindaco un’attività turistico-ricettiva del tipo “locazione di case appartamenti per vacanze” senza rispettare le prescrizioni della legge regionale che stabilisce come per l’esercizio di tale tipo di attività ricettiva sia necessaria l’autorizzazione del Comune, previa istruttoria espletata dall’Azienda di promozione turistica. Per questo motivo, il sindaco del Comune di Ricadi, Giulia Russo, unitamente al responsabile del Suap Gennaro Gigliotti, ha emesso un’ordinanza di cessazione dell’attività ricettiva nei confronti di A.M, 30 anni, di Ricadi. La donna, secondo gli accertamenti svolti dai carabinieri della Stazione di Spilinga, avrebbe gestito un appartamento trasformato in casa/vacanza a Santa Maria di Ricadi in località Campia. Polizia municipale, carabinieri e le altre forze dell’ordine vigileranno per l’esecuzione dell’ordinanza che segue altre due dello stesso tenore adottate nelle scorse settimane sempre dal Comune di Ricadi.  

Ricadi: case-vacanze senza licenza, due ordinanze di chiusura attività

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook