martedì,Luglio 27 2021

Tragedia evitata a Baia di Riaci, caporale dell’Esercito salva due bagnanti

Padre e figlio, svenuti per il caldo su un materassino, sono stati soccorsi dal caporal maggiore che si è tuffato senza esitazione per prestare loro soccorso

Tragedia evitata a Baia di Riaci, caporale dell’Esercito salva due bagnanti

Nel pomeriggio di ieri sulla spiaggia di Baia di Riaci a Santa Domenica di Ricadi, due bagnanti che rischiavano di annegare sono stati salvati da un caporal maggiore dell’Esercito italiano, Pasquale Faga, impegnato nella missione “Strade Sicure” a Rosarno e che, libero dal servizio, li ha tratti in salvo. Pochi attimi di esitazione e la situazione avrebbe potuto avere esiti infelici. Nel tratto di mare rinomato per l’incantevole bellezza per un calo di pressione arteriosa legato al caldo si sono trovati in difficoltà il prof. Domenico Marasco ed il figlioletto di pochi anni Matteo.
L’insegnante bresciano di scuola media superiore ed il figlioletto erano in acqua su un materassino e, a causa del mancamento, sono stati trascinati dalla corrente a più di 50 metri dalla riva. Il caporalmaggiore, resosi conto della situazione di pericolo, si è tuffato senza esitazione in acqua, raggiungendo il professore e il bambino, riuscendo così a salvarli entrambi, prestando poi insieme ad altri bagnanti le prime cure che hanno consentito ai malcapitati di riprendersi e di proseguire la loro vacanza.

LEGGI ANCHE: Baia di Riaci a Ricadi: a tempo record ritornano gli ombrelloni abusivi

Ricadi e Capo Vaticano alle prese con un’emergenza ambientale senza precedenti

top