Cambio al vertice della Questura, Annino Gargano saluta Vibo

L’attuale capo dell'ufficio di Pubblica sicurezza destinato a Chieti. Al suo posto, dal primo ottobre, il già vicario della Questura di Modena Raffaele Gargiulo
L’attuale capo dell'ufficio di Pubblica sicurezza destinato a Chieti. Al suo posto, dal primo ottobre, il già vicario della Questura di Modena Raffaele Gargiulo
Informazione pubblicitaria
Il questore Annino Gargano
Informazione pubblicitaria

Avvicendamento al vertice della Questura di Vibo Valentia. L’attuale questore Annino Gargano, dal maggio 2019 alla guida dell’Ufficio vibonese, passerà il testimone, il primo ottobre prossimo, al collega Raffaele Gargiulo, già vicario della Questura di Modena e proveniente dal Servizio centrale ispettivo del ministero dell’Interno. Gargano è invece destinato alla guida della Questura di Chieti.

Si chiude dunque l’esperienza vibonese del questore Gargano, originario di Amalfi, giunto a Vibo dall’Ufficio centrale ispettivo della Polizia di Stato all’indomani del trasferimento a Roma del suo predecessore Andrea Grassi, coinvolto in quello che è passato alle cronache come “Sistema Montante”. [Continua]

Informazione pubblicitaria
Il questore Gargano con il procuratore Falvo

Un anno e mezzo di servizio in città per Gargano, in un periodo storico contrassegnato da importanti operazioni di lotta alla ‘ndrangheta e da un’incessante opera di contrasto alla criminalità comune con rilevanti risultati investigativi. Periodo segnato, soprattutto, da un’emergenza sanitaria che ha chiamato in causa come non mai le forze di polizia e l’ufficio da lui diretto, strenuamente impegnato sul territorio per garantire il rispetto delle norme anti-contagio. In tutto ciò, il questore Gargano si è sempre mosso con grande perizia e con un alto profilo istituzionale, caratterizzandosi anche per le doti umani che gli hanno consentito di guadagnare la fiducia di tutto il personale di Polizia e dei suoi collaboratori, nonché il rispetto da parte di tutte le istituzioni territoriali. Ha poi, aspetto non secondario, intrattenuto rapporti con la stampa sempre improntati alla massima disponibilità e al rispetto dei ruoli.

Un’occasione di saluto alla città, il questore Gargano, l’avrà il prossimo martedì 29 settembre in occasione della festa di San Michele Arcangelo, patrono della Polizia. Nel duomo di San Leoluca e Santa Maria Maggiore di Vibo, alle 10.30, è prevista una celebrazione officiata dal vescovo Luigi Renzo. Funzione al termine della quale, sul piazzale del duomo, verranno benedette le nuove autovetture di servizio in dotazione alla Questura e ai reparti operanti nella provincia.  

Raffaele Gargiulo, dal primo ottobre sarà a Vibo

Al suo posto, dal primo ottobre, al terzo piano del palazzo di via S. Aloe arriverà il suo conterraneo Raffaele Gargiulo. Originario di Castellamare di Stabia, 53 anni, recentemente promosso dirigente superiore dal Capo della Polizia Franco Gabrielli, ha già ricoperto importanti incarichi a Capri, Pompei, Castellammare di Stabia, Carrara, Trento e Viareggio, fino a divenire, come detto, vicario alla Questura di Modena ed essere infine destinato al Servizio centrale ispettivo del ministero. Per lui, quello di Vibo, sarà dunque il primo incarico da questore effettivo.