Morte Jole Santelli, Calabria e politica nazionale in lutto: le reazioni – Video

Da alleati e avversari messaggi di cordoglio e attestazioni di stima. Il presidente della Regione Calabria è deceduta nella notte nella sua abitazione di Cosenza
Da alleati e avversari messaggi di cordoglio e attestazioni di stima. Il presidente della Regione Calabria è deceduta nella notte nella sua abitazione di Cosenza
Informazione pubblicitaria
Jole Santelli a Tropea
Informazione pubblicitaria

Cordoglio «per la prematura scomparsa di Jole Santelli, presidente della Regione Calabria», viene espresso dal ministro per il Sud e la Coesione territoriale Peppe Provenzano. «Sono stati mesi di leale collaborazione istituzionale, pur nella diversità di idee politiche. Una donna forte e generosa. Mancherà», ha aggiunto su Twitter il ministro.

Informazione pubblicitaria

«Un pensiero commosso in memoria della Presidente Jole Santelli, una donna che ha dimostrato di esser una grande combattente. Le mie condoglianze più sentite alla famiglia, agli amici ed ai suoi colleghi di Forza Italia». Lo scrive su twitter il leader di Italia Viva Matteo Renzi.

«Sono vicina alla famiglia di Jole Santelli, una collega, un’amica, prematuramente scomparsa questa notte. Quello per la sua perdita è un dolore che ci accomuna tutti. La dedizione, il coraggio, l’amore per la sua terra, l’avevano portata ad essere la prima donna presidente della Regione Calabria. Mancherà ai suoi cari, mancherà a tutti noi, ma soprattutto mancherà a tutti i calabresi. Addio Jole». Lo dichiara Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia.

«Andarsene a soli 51 anni, dopo aver lavorato per la tua gente, con il sorriso, fino a poche ore fa. La Calabria e l’Italia ti abbracciano Jole, una preghiera per te e un pensiero alla tua famiglia, ai tuoi amici e a tutta la tua comunità. Buon viaggio cara Jole». Così il segretario leghista Matteo Salvini.

Morta Jole Santelli, chi era la prima donna presidente della Regione Calabria

«Non dimenticheremo la passione di Jole Santelli. Una donna che, anche da avversaria politica, ha avuto il coraggio di combattere senza cercare nemici, con generosità. Ai colleghi e alla famiglia le condoglianze per un vuoto che sarà difficile da colmare” Lo scrive su Twitter Maria Elena Boschi, presidente dei deputati di Italia Viva.

«Di Jole Santelli vanno ammirati il coraggio e la determinazione con i quali ha affrontato questa fase difficile per la regione Calabria e per il Paese. Al netto della politica, è stata una donna di valore, una presidente caparbia. Un abbraccio alla famiglia» Così in un tweet il senatore Psi e presidente della commissione Cultura e Istruzione del Senato, Riccardo Nencini.

«Cordoglio  da parte mia e di tutta Italia Viva per la prematura morte di Jole Santelli. Per me e per tanti di noi una amica, una collega, che si è sempre distinta per serietà e professionalità, che ha combattuto con passione e con il sorriso tutte le sue battaglie, anche quella contro la malattia». Così il Vicepresidente della Camera e Presidente di Italia Viva Ettore Rosato ricorda in un post su Facebook la Governatrice  della Calabria Jole Santelli.

«All’improvviso ci ha lasciato Jole Santelli. Un dolore profondo pervade tutta la comunità di Forza Italia. Perdiamo una amica, una grande donna, una protagonista della politica italiana, amata dal suo popolo calabrese al quale ha dato tutta la sua vita». Questo il messaggio del vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani.

«Siamo sconvolti dalla notizia della scomparsa improvvisa del presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. Ci lascia un amica, una donna coraggiosa, un politico fiero e orgoglioso delle sue idee, che ha combattuto tutta la vita per la sua terra e per offrire una occasione di riscatto alla Calabria. Da parte mia e di tutta Fratelli d’Italia voglio esprimere il più profondo cordoglio e vicinanza alla sua famiglia e ai suoi cari. A Dio Jole, ci mancherai». Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. [Continua]

«Voglio ricordare Jole con il sorriso che le ha sempre illuminato il volto, con quella ventata di vitalità e di gioia che portava con sé anche nei momenti più bui. Era e sarà per sempre una cara amica, una donna straordinaria, coraggiosa, completa». A dirlo è il capogruppo FI al Senato, Anna Maria Bernini. «Un’autentica guerriera – prosegue – nella vita come nella politica, che ha sempre affrontato con determinazione e entusiasmo tutte le sfide che il destino le ha serbato. Ci lascia un grande insegnamento: la malattia si può normalizzare, con la malattia si può convivere e si può sconfiggere. Il suo esempio è stato un faro per me, perché con lei abbiamo condiviso tante battaglie anche personali. Spero possa esserlo anche per tante donne, perché non perdano mai quella voglia di vivere e quell’amore per se stesse che Jole ha sempre conservato intatte», conclude.

«È deceduta questa notte Jole Santelli, presidente della Regione Calabria. È una notizia che mi lascia sgomento. Eravamo stati eletti assieme, lo scorso 26 gennaio. Ed assieme abbiamo collaborato, in questi mesi, per contrastare la pandemia. L’Emilia Romagna si stringe attorno alla comunità calabrese. Un abbraccio forte ai familiari. Ciao Jole, la terra ti sia lieve»: lo scrive su Facebook, il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini.

«Non ci sono parole per descrivere il nostro stato d’animo. Se ne è andata una grande donna, una grande amica, una collega preziosa, un punto di riferimento importante per Forza Italia, una figura che ha lavorato tutta la vita per la Calabria e per il Mezzogiorno del nostro Paese, la prima presidente donna della sua Regione, una combattente. Siamo increduli, costernati. La nostra comunità si stringe alla famiglia e a tutti i cittadini calabresi. Il gruppo Forza Italia Camera esprime sincero cordoglio. Ciao Jole, mancherai». Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

«Esprimo grandissimo dolore per la scomparsa della Presidente Jole Santelli. Fino a ieri pomeriggio abbiamo lavorato sulle misure per difendere la Calabria dal Covid-19. Sono vicino alla famiglia e a tutta la comunità regionale». Così il ministro della Salute Roberto Speranza.

«La scomparsa di Jole Santelli ci ha colpito e addolorato. Era una donna tenace e appassionata, che ha combattuto a lungo». Lo scrive il segretario Pd Nicola Zingaretti sui suoi profili social. «Alla sua famiglia e alla comunità che rappresentava, a tutti i suoi concittadini, vanno il nostro pensiero e la vicinanza dei Democratici».

«Jole Santelli, presidente della Regione Calabria, se n’è andata questa notte. Sono enormemente dispiaciuta per questa perdita, una notizia che non avremmo mai voluto apprendere. Rivestire un ruolo istituzionale così alto a latitudini particolarmente difficili come quelle della nostra terra non è una cosa semplice. Soprattutto se sei donna, soprattutto se sei la prima donna a farlo. Per questo ho sempre ammirato, e rispettato, il suo coraggio nell’affrontare le difficoltà di un incarico probante, e sfiancante, nonostante le condizioni di salute non fossero delle migliori. Ora è il momento del silenzio che si deve al grave lutto. Il mio pensiero corre ai familiari ed agli affetti di Jole Santelli. I calabresi, in questa triste occasione tutti uniti, vi sono vicini». Lo scrive in un post su Facebook il sottosegretario ai Beni culturali Anna Laura Orrico.

«Senza parole. Attonito per la morte improvvisa, inaspettata, dolorosa di Jole Santelli. Incapace di immaginare nella fredda immobilità della morte la sua gioiosa vitalità e il suo sorriso, sempre capace di trasformare l’agire politico in un incontro tra persone. È sempre stato così: in Parlamento, al Ministero, al Comune e da ultimo in Regione. Pronta ad ascoltare e a ricercare soluzioni quanto più condivise possibili, attenta al merito delle persone e sempre ancorata ai valori solidi della democrazia liberale. Ora è il momento di stringersi al dolore della sua famiglia, alla quale esprimo il più sentito cordoglio».  Così Antonio Viscomi, deputato calabrese del Partito Democratico.

«Il suo amore per la Calabria sembrava essere più forte di ogni cosa. La sua volontà determinata di cambiare questa terra, di renderla protagonista, le ha consentito di sfidare la malattia, la sofferenza, la stanchezza. Con il sorriso, spesso con l’approccio ironico di chi ha il cuore sereno e le mani libere, sempre con la forza e il coraggio di una vera combattente. Nella politica e nella vita privata, se mai possono essere in qualche modo separate. Con Jole abbiamo condiviso tante battaglie politiche, sempre dalla stessa parte, ma per me è stata soprattutto un’amica. Abbiamo condiviso gioie e difficoltà, ed ho sempre ammirato la sua forza d’animo, la sua voglia di vivere, il suo essere autentica, libera, incurante dei giudizi e delle apparenze. Una donna che, nonostante tutto, ha voluto offrire tutta se stessa, ogni sua energia, alla rinascita di questa nostra terra. Senza risparmiarsi mai. Il dolore è profondo, ma nel cuore di ciascuno resta vivo il suo sorriso, la gioia di un’ultima danza insieme alla sua gente». Così Wanda Ferro, che rivolge la propria vicinanza, anche a nome di Fratelli d’Italia, ai familiari di Jole Santelli, alle sue amatissime sorelle, ai suoi adorati nipoti. 

«Sono sconvolto dalla scomparsa di Jole, cara amica e rappresentante straordinaria e appassionata del sud. Ci siamo confrontati anche con determinazione ma senza far mancare mai il rispetto reciproco. Non posso credere di non poterla più vedere al nostro tavolo. È una perdita incolmabile per la Calabria, per il mezzogiorno e per l’Italia intera. Sono vicino alla sua famiglia, a tutto il centrodestra e, soprattutto, a tutti coloro che le volevano bene. Il governo tutto si stringe intorno alla Calabria, per rispetto di Jole la seduta della Conferenza Stato-Regioni prevista per oggi sarà rinviata». Così il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia.

«Apprendo con dolore la notizia della prematura scomparsa dell’amica e collega Jole Santelli. Una donna appassionata e coraggiosa, qualità che hanno caratterizzato il suo percorso politico, ricco di successi e la sua intima lotta contro una malattia subdola e letale. La Calabria, ma tutta la politica italiana, perde oggi una grande protagonista con la quale, sin dal giorno della sua elezione alla guida della Regione avevamo avviato un confronto sereno e leale volto al perseguimento di una strategia comune finalizzata al progresso e al miglioramento delle condizioni del Sud». Lo dice il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci. «Esprimo a nome mio personale e del governo regionale – aggiunge – profondo cordoglio ai familiari e alla comunità della Calabria».

«Resto sconvolto dalla notizia della scomparsa di Jole Santelli, presidentessa della Regione Calabria. Jole era energia, determinazione, amore per la sua terra che amministrava con passione. Ci mancherà. Un abbraccio ai suo familiari e alle persone a lei care». Così il governatore del Veneto Luca Zaia in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook.

«Quando un male feroce stronca la vita di una persona nel pieno della sua maturità, il dolore è atroce per un destino che appare ancor più crudele e ingiusto. È il sentimento che provo di fronte alla morte di Jole Santelli di cui, nella comune esperienza parlamentare, ho apprezzato la passione e la dedizione. Ai familiari, agli amici, al suo partito la mia vicinanza». Queste le parole del presidente della commissione Esteri della Camera, Piero Fassino.

«Sono sconvolto da questa notizia che ci coglie impreparati. Abbiamo lavorato fianco a fianco in tutti questi mesi. Ci siamo conosciuti, stimati. Abbiamo collaborato sempre. E siamo diventati amici». Sono le parole di cordoglio che il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha scritto sulla sua pagina Facebook, appena appresa la notizia della scomparsa della presidente della Regione Calabria Jole Santelli. «Dalla Puglia ci uniamo alla Calabria e ci stringiamo alla tua famiglia, ai tuoi cari, a tutta la tua comunità».

«Partecipo a nome dei lombardi al cordoglio della famiglia e dell’intera Calabria». Lo afferma il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. «Ho incontrato il presidente Jole Santelli in diverse riunioni di lavoro dettate dall’emergenza pandemica, ho sempre apprezzato la sua visione razionale, costruttiva e quel modo di porgere le sue tesi sempre elegante ma deciso» ha concluso Fontana.

[In aggiornamento]