Intimidazioni: benzina e accendino per struttura turistica a Zambrone

Nel mirino dei malviventi il villaggio del presidente dell’Ance, già presidente di Confindustria Vibo Valentia

Nel mirino dei malviventi il villaggio del presidente dell’Ance, già presidente di Confindustria Vibo Valentia

Informazione pubblicitaria

Una bottiglia contenente liquido infiammabile, con attaccato un accendino, è stata ritrovata davanti al cancello del villaggio turistico “Sciabache“, sito alla Marina di Zambrone. La struttura appartiene a Gaetano Macrì, 48 anni, presidente dell’Ance di Vibo Valentia e dal settembre 2016 al febbraio scorso anche presidente di Confindustria Vibo.

Informazione pubblicitaria

Indagini sul ritrovamento di quella che appare come un’intimidazione sono state avviate dai carabinieri della Compagnia di Tropea, impegnati in queste ore a visionare le immagini di alcuni impianti di videosorveglianza della zona nel tentativo di risalire ai malviventi entrati in azione a Zambrone.