Francesco Prestia Lamberti “vittima di mafia”, Libera inserisce il 15enne di Mileto nell’elenco (VIDEO)

Il suo nome andrà ad aggiungersi agli oltre 900 che verranno letti in occasione della Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie il prossimo 21 marzo. A Vibo l’evento regionale

Il suo nome andrà ad aggiungersi agli oltre 900 che verranno letti in occasione della Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie il prossimo 21 marzo. A Vibo l’evento regionale

Informazione pubblicitaria
Francesco Prestia Lamberti
Informazione pubblicitaria

Vittime innocenti di mafia. Più di 900 se ne contano in tutta Italia, novecento vite interrotte per errore. Uomini, donne o bambini che si trovavano al posto sbagliato nel momento sbagliato. Vittime innocenti come Francesco Prestia Lamberti

Informazione pubblicitaria

Ucciso da un suo compagno, per un nonnulla. Aveva 15 anni, Francesco quando il 29 maggio scorso due colpi di pistola lo hanno centrato in pieno non lasciandogli scampo. Per quell’ omicidio si è autoaccusato un minorenne, Alex Pititto. Ma altri potrebbero essere coinvolti nel delitto. Giovani che a distanza di sei mesi non parlano. Molti a Mileto conoscono la verità, ma preferiscono rimanere in silenzio. Chiusi nel cono dell’omertà. Ne sono convinti i familiari.

L’intento della fiaccolata di domenica sera era proprio quello di smuovere le coscienze. Chiare le parole del vescovo: “Chi sa parli, non abbia paura”.  A fargli eco la madre della giovane vittima che da sei mesi chiede verità e giustizia per suo figlio. Una richiesta che parte pure dall’associazione antimafia Libera e dal neo referente provinciale Giuseppe Borrello.  

Accompagnato dal coordinatore uscente monsignor Peppino Fiorillo, ha incontrato i familiari del 15enne, annunciando loro come il prossimo 21 marzo, nella Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie che quest’anno si svolgerà a Vibo Valentia, verrà inserito anche il nome di Francesco. 

«Per noi è un dovere – commenta Borrello -, intraprenderemo ogni iniziativa utile a smuovere le coscienze e rompere il muro dell’omertà». E rivolgendosi ai giovani dice: «Dovete rendervi conto della gravità di quanto accaduto».

Ecco l’intervista integrale: 

LEGGI ANCHE:

Francesco Prestia Lamberti, nuova straziante richiesta di verità (VIDEO)

Francesco Prestia Lamberti, parla mamma Marzia: «Dal quel giorno la mia famiglia non vive più»

Mileto: manifesti di Prestia Lamberti strappati, indagini in corso

Festa del Rosario a Vibo, l’omaggio “Mater Admirabilis” alla mamma di Francesco Prestia Lamberti