Messaggio di speranza del prefetto Longo: «A Vibo c’è del sano che dobbiamo far emergere» (VIDEO)

Conferenza stampa di fine anno per il rappresentante territoriale del Governo che, tra le altre cose, ha affermato: «Godiamo del pieno sostegno della Dda di Catanzaro e presto verranno premiati gli sforzi investigativi» 

Conferenza stampa di fine anno per il rappresentante territoriale del Governo che, tra le altre cose, ha affermato: «Godiamo del pieno sostegno della Dda di Catanzaro e presto verranno premiati gli sforzi investigativi» 

Informazione pubblicitaria
Il prefetto di Vibo Guido Longo

«La ‘ndrangheta nel Vibonese è sempre forte e condiziona l’economia sana alterando il mercato e sopprimendo i diritti di tutti. La ‘ndrangheta è l’anti-Stato e per questo le istituzioni devono essere credibili all’esterno per combatterla. In questo senso la Prefettura di Vibo Valentia si sta impegnando per rendere credibili anche le altre istituzioni del territorio ad iniziare dai Comuni perché il rispetto della sovranità popolare non può tradursi in collusione degli amministratori con la ‘ndrangheta». 

E’ quanto dichiarato oggi dal prefetto di Vibo Valentia, Guido Longo, nel corso di una conferenza stampa di fine anno tenuta nei locali della Prefettura. «Godo come prefetto di Vibo – ha aggiunto Longo – del sostegno da parte della Procura distrettuale antimafia di Catanzaro alla cui guida abbiamo la fortuna di avere Nicola Gratteri che è riuscito a rafforzare l’ufficio e siamo fiduciosi che Vibo e tutto il circondario di Catanzaro vedranno presto premiati tutti gli sforzi investigativi. La gente spesso ha paura, ma a Vibo e nel Vibonese esiste un substrato sano che abbiamo il dovere – ha concluso il prefetto – di far emergere».