Degrado a Vibo | Viaggio sulle strade colabrodo della città tra imprecazioni e ironia (FOTO)

Lo stato della viabilità urbana è ormai oltre ogni livello di tollerabilità e gli utenti si ingegnano con forme originali di denuncia: dal contest fotografico ai fiori piantati nei crateri… 

Lo stato della viabilità urbana è ormai oltre ogni livello di tollerabilità e gli utenti si ingegnano con forme originali di denuncia: dal contest fotografico ai fiori piantati nei crateri… 

Informazione pubblicitaria
"Inconvenienti" in via Gallizzi a Vibo
Informazione pubblicitaria

È una situazione drammatica, ai limiti della decenza e… della percorribilità. Lo stato delle rete stradale urbana a Vibo Valentia ha realmente raggiunto livelli da vera emergenza, tanto che non passa giorno senza che gli automobilisti e gli utenti della strada in generale, esternino in vario modo tutto il loro disappunto.

Informazione pubblicitaria

Segnalazioni ai giornali, sfoghi sui social network (imprecando per i danni causati alle vetture dalle sconnessioni del manto stradale cittadino), provocazioni e soluzioni “creative” di denuncia sono ormai all’ordine del giorno. Obiettivo degli strali, evidentemente, gli enti preposti: dal Comune, per ciò che riguarda le strade urbane, alla Provincia per quelle extraurbane, e via discorrendo.

Buche, crateri, autentiche voragini costellano l’asfalto ormai in ogni direzione e su ogni carreggiata, con la sola eccezione delle Strade statali dove la manutenzione affidata all’Anas si dimostra, quasi sempre, garanzia di sicurezza e affidabilità. Ma sono, appunto, casi limitati.

Così monta il malcontento, specie in città, e gli utenti s’ingegnano in ogni modo per far emergere un problema sotto gli occhi di tutti al quale, tuttavia, chi di dovere sembra disinteressarsi.

Via Gallizzi, Vibo Valentia. La denuncia fotografica (foto in alto e a lato) di una lettrice che ci ha rimesso la ruota della sua auto, descrive questa via del centro abitato come reduce da un bombardamento, costellata com’è  di “grosse e profonde buche, anche ravvicinate fra di loro. Ciò mette in serio pericolo l’incolumità dei cittadini – spiega Maria -. Vi allego foto di come ho ridotto la ruota della mia macchina stamattina, percorrendola”.

Il contest fotografico. C’è chi usa poi l’arma dell’ironia proponendo “una gara a chi fotografa la buca o meglio il cratere più grande nella città di Vibo Valentia. Il nuovo concorso – argomenta l’imprenditore Massimo Porcelli, autore della provocazione su Facebook – si chiama “BucaSlalom” il vincitore avrà diritto al rimborso completo se non alla sostituzione totale della macchina che avrà distrutto prendendo una di queste buche… è importante fotografare le buche e precisare dove si trovano. Che la gara abbia inizio e che vinca il migliore oppure il più sfortunato».

Mettete dei fiori nei vostri… crateri. La soluzione più originale è sicuramente quella adottata da un gruppo di commercianti del centro di Vibo Valentia che, per alzare il livello dell’attenzione sul problema, si sono ingegnati di piantare dentro le buche delle piantine di fiori, pubblicandone poi il risultato sui social. Come dire “se non puoi uscire dal tunnel (in questo caso dal cratere) …arredalo”. Nella speranza che qualcuno, mosso a vergogna, intervenga e rattoppi qualche voragine…   

LEGGI ANCHE:

Strisce blu a Vibo, oltre 200 multe in poche ore. Il coro dei cittadini: «Abolitele» (VIDEO)