Carattere

Un incontro-dibattito e una mostra di pittura nell’ambito del programma “Illuminiamo il futuro” varato dall’organizzazione internazionale per combattere un fenomeno che nella nostra regione assume dimensioni allarmanti 

Il Cas "Amicizia e solidarietà" di Vibo Valentia
Cultura

Anche Vibo Valentia ha aderito alla campagna “Illuminiamo il futuro” promossa da Save The Children, e lo fa con delle iniziative volute e realizzate in sinergia dal Centro servizi per il volontariato, il Centro di aggregazione sociale della città capoluogo, l'associazione ViboInsieme e l'associazione MiPiaci.  L’adesione «è frutto di una profonda condivisione dei tre obiettivi che Save the Children si prefigge di raggiungere entro il 2030: far sì che tutti i bambini possano apprendere, sperimentare, sviluppare capacità, talenti e aspirazioni, che possano aver accesso ad un’offerta educativa di qualità e che si possa eliminare la povertà minorile per favorire la crescita educativa».

Osserva Donatella Fazio, presidente del Centro di aggregazione che, oggi alle 17, ospiterà l’iniziativa: «La Calabria, dopo Campania e Sicilia, è la regione con il tasso più alto di povertà educativa. Per questo abbiamo pensato di aderire con consapevolezza ed impegno vero a questa iniziativa di Save The Children. In Calabria secondo quanto emerge dal rapporto, si rilevano le percentuali più alte di bambini che non frequentano l’asilo nido, di ragazzi che non sono mai andati a teatro, né a mostre o musei, o che non hanno visitato siti archeologici, circa 8 su 10, mentre quasi 7 su 10 non hanno letto un libro. Numeri che fanno riflettere e che ci devono spingere a fare qualcosa di più per dare felicità e occasioni di crescita educativa ai nostri bambini e ragazzi».

Nel corso dell’incontro-dibattito sul tema “Relazionarsi in armonia”, al Cas interverranno il neuropsichiatra infantile Bruno Pisani, introdotto da don Enzo Varone, parroco di Santa Maria La Nova. Il suo intervento sarà preceduto dai saluti della presidente Fazio, del presidente Csv Roberto Garzulli, mentre a coordinare i lavori sarà il giornalista Michele La Rocca. La serata ssarà preceduta dalla inaugurazione della mostra di pittura e scultura degli artisti Antonella Di Renzo, di rientro da Londra, e Italo Cosenza. La mostra rimarrà aperta fino a giovedì 24 maggio 2018 presso il Centro di aggregazione sociale.

 

In evidenza

Seguici su Facebook