“Valentia in festa”: conclusa a Vibo la prima giornata di incontri

Politica, istituzioni, sindacato e giornalismo a confronto al Parco delle Rimembranze in una due giorni dal ricco “cartellone” che sta riscuotendo apprezzamenti

Politica, istituzioni, sindacato e giornalismo a confronto al Parco delle Rimembranze in una due giorni dal ricco “cartellone” che sta riscuotendo apprezzamenti

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il cielo plumbeo non ferma “Valentia in festa”. E così il Parco delle Rimembranze diventa il teatro di un evento che – dalle istituzioni alla politica, dal giornalismo al sindacato, passando per il mondo dell’impresa – apre a Vibo una finestra di confronto collettivo. Dal prefetto di Vibo Valentia Giuseppe Gualtieri al questore Andrea Grassi, dal sindaco Elio Costa ai parlamentari calabresi Riccardo Tucci del Movimento Cinque Stelle e Domenico Furgiuele della Lega, fino ad Amauris Perez, il campione di pallanuoto e imprenditore. Un “laboratorio di idee” su sicurezza, mafia, antimafia, economia, infrastrutture e sviluppo per una città che non vuole morire. Nei dibattiti – coordinati dal direttore di LaC Tv Cristina Iannuzzi e dal condirettore Pietro Comito – si è tentato di superare la consueta retorica e di entrare nel cuore dei problemi di una società alle prese con problemi atavici. Buona la prima, dunque, organizzata dall’associazione “Valentia” presieduta da Anthony Lo Bianco, con la regia del giornalista Giuseppe Sarlo. Una Vibo Valentia in festa che ha provato a ritrovare non solo il confronto ma anche qualche momento di unione, condivisione, divertimento e buona musica. A fine dibattito, sul palco si sono esibiti Angelo Famao e Mimmo Cavallaro che, con la loro musica, hanno intrattenuto il pubblico sino a notte fonda. La due giorni di “Valentia in festa- verso la Calabria che vogliamo” terminerà stasera alle ore 19. Tema del dibattito, coordinato dal giornalista del Corriere della Calabria Antonio Cantisani, sarà il “Viaggio tra speranze e delusioni, responsabilità e indifferenza”. Parteciperanno: Wanda Ferro (deputata per FdI), Giuseppe Mangialavori (senatore in quota Forza Italia), Gianni Alemanno (segretario nazionale Movimento Nazionale per la Sovranità), Vincenzo Ciconte (vicepresidente del Consiglio regionale della Calabria, Pd), Michele Mirabello (presidente Commissione Sanità Consiglio regionale della Calabria, Pd), Vincenzo Pasqua (consigliere regionale Calabria), Pino Pellegrino (commissario Parco delle Serre), Piero Muscari (presidente Radio Onda Verde). «Con questo atteso evento che conclude un percorso di felice avvio dell’impegno dell’associazione verso la Calabria che cambia – ha dichiarato, tra l’altro, Anthony Lo Bianco, presidente di ‘Valentia’ – superiamo le prime difficoltà, ammesso che ve ne siano state, che hanno aiutato a stabilire il più concreto contatto con la realtà calabrese ed in particolare con quella vibonese. Abbiamo lanciato un messaggio di speranza e continueremo ad alimentarlo con contenuti, sempre più attuali e di grande rilevanza popolare, nella convinzione che l’associazione ‘Valentia’ abbia saputo interpretare con animo e passione l’esigenza e la voglia di cambiamento intervenuta in noi giovani che puntiamo verso la realizzazione di una società migliore e più adeguata ai tempi». 

Informazione pubblicitaria