L’arte dei ragazzi di Pizzoni e Vazzano per dire No al femminicidio – Video

L'iniziativa è nata dalla collaborazione fra amministrazioni comunali e scuola

L'iniziativa è nata dalla collaborazione fra amministrazioni comunali e scuola

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Giornata mondiale contro la violenza sulle donne è nella musica dei ragazzi. E’ nella loro arte, nei loro dialoghi teatrali. Eccoli gli studenti della scuola secondaria di primo grado di Pizzoni e Vazzano, che gridano “Io non ci sto, stop al femminicidio”, che incontrano professionisti che operano in prima linea. E’ nel mulino della gioventù di Vazzano, piccolo ed accogliente centro dell’entroterra vibonese, che attraverso la loro arte lanciano un messaggio forte alla comunità nel corso di un’iniziativa figlia della collaborazione tra amministrazione comunale e scuola. Tanti i messaggi dei ragazzi, lucidi e consapevoli in un’Italia che dal 2000 ad oggi ha visto tre femminicidi a settimana e nel solo 2017 ben 50mila donne chiedere aiuto ai centri antiviolenza. Eccoli le donne e gli uomini del domani pronti a chiedere un paese migliore.  

Informazione pubblicitaria