L’antica Grecia rivive con lo spettacolo degli alunni della “De Amicis”

Rappresentazione in piazza XXIV maggio per la manifestazione conclusiva del progetto formativo. Il dirigente Capria: «Un grande esempio di crescita dei nostri ragazzi» 

Rappresentazione in piazza XXIV maggio per la manifestazione conclusiva del progetto formativo. Il dirigente Capria: «Un grande esempio di crescita dei nostri ragazzi» 

Informazione pubblicitaria

Dal mito di Ulisse all’Olimpo, dalla guerra di Troia a Pericle, passando per il coro delle Troiane di Euripide. Un pezzo della gloriosa storia della Grecia antica è stato messo in scena in maniera encomiabile dagli alunni dell’istituto comprensivo “De Amicis” di Vibo Valentia nell’ambito del progetto di arricchimento dell’offerta formativa che ieri pomeriggio ha visto la sua tappa conclusiva nella suggestiva location di piazza XXIV maggio, su viale Regina Margherita

Gli allievi di infanzia, primaria e media, davanti ad una piazza gremita, hanno dato vita ad uno spettacolo apprezzato da tutti, dando prova di avere acquisito gli insegnamenti impartiti dal corpo docente realizzando una tematica comune, declinata nei tre ordini di scuola e nelle singole classi. Al termine, allievi, famiglie, docenti ed il personale Ata erano chiaramente felici per la conclusione di un anno scolastico intenso: «La crescita di una nuova generazione di cittadini, attenti e partecipi alla “cosa comune” – ha commentato il dirigente scolastico Alberto Capria – è ciò che hanno rappresentato i ragazzi oggi, ed è ciò che la comunità educante del terzo circolo De Amicis da tempo persegue e raggiunge. Un plauso per tutti gli operatori scolastici che, rifuggendo da metodiche di insegnamento/apprendimento obsolete, stanno costruendo un modello di scuola che orienti alla vita gli allievi, con la vicinanza necessaria e strategica di famiglie ed Istituzioni locali».