“Il venditore di Nespole”, la foto diventata virale scattata da un vibonese

Francesco Mangialavori, 38 anni di Ricadi, ha immortalato un anziano nel centro storico di Civita. Lo scatto sta facendo il giro del web ed è stato ribattezzato anche “La dignità del Sud”

Francesco Mangialavori, 38 anni di Ricadi, ha immortalato un anziano nel centro storico di Civita. Lo scatto sta facendo il giro del web ed è stato ribattezzato anche “La dignità del Sud”

Informazione pubblicitaria
"Il venditore di nespole" (di Francesco Mangialavori)
Informazione pubblicitaria

È stata ribattezzata “Il venditore di nespole”, perché quello ritrae. Ma anche “La dignità del Sud”, perché quello rappresenta. La fotografia che sta facendo il giro del web, finendo perfino su testate nazionali a cominciare dal Corriere della Sera, l’ha scattata un vibonese. Un 38enne di Ricadi, per l’esattezza. Francesco Mangialavori. Che in tasca ha una laurea in Disegno industriale e nel cuore la passione per la fotografia. Una passione che l’ha portato, nel corso degli anni, ad immortalare ogni tipo di soggetto. In ultimo i tramonti, con uno scatto che gli è valso il primo posto al contest “I tramonti di Ulisse”, appunto, in cui a splendere è lo Stromboli fotografato dalla sua Capo Vaticano.

Informazione pubblicitaria

Venerdì scorso si trovava a Civita, per un weekend nel Pollino. La location si prestava, il soggetto anche. Appena l’anziano signore si è appoggiato al muro, Francesco ha tirato fuori il cellulare. «Non era una cosa preparata ovviamente, mi sono guardato con un mio amico e ci siamo detti: che bella scena. Per fotografarlo mi sono defilato, non volevo che la nostra presenza potesse in qualche modo disturbarlo». Clic. “Il venditore di nespole” è diventato lo scatto del momento. «Francamente non mi aspettavo tutto questo clamore, il “successo” di questa foto. Naturalmente non può che farmi piacere. Praticamente – ci ha raccontato sorridendo – sono al cellulare da stamattina…». 

LEGGI ANCHELo spettacolare tramonto sullo Stromboli di Francesco Mangialavori trionfa al contest di “Ulisse”