Infiorata di Potenzoni, è il rione Torre il più apprezzato dalla giuria

Con la premiazione dei rioni, si conclude il tradizionale appuntamento religioso. Secondo posto per Chiesa

Con la premiazione dei rioni, si conclude il tradizionale appuntamento religioso. Secondo posto per Chiesa

Informazione pubblicitaria
Il tappeto di Torre
Informazione pubblicitaria

La cerimonia di premiazione dei rioni ha chiuso la 27esima edizione dell’Infiorata a Potenzoni. Un momento altrettanto condiviso dalla comunità che si è ritrovata in piazza per festeggiare. L’evento religioso ha rivitalizzato la frazione di Briatico ospitando visitatori da ogni parte della Calabria. Oltre 2mila, infatti, le presenze registrate. L’Infiorata ha incantato per la particolarità dei tappeti realizzati, per le scene suggestive, per l’armonia dei colori. Un percorso nella fede e nell’arte che si è rinnovato all’insegna di una tradizione ormai consolidata. Le opere sono state valutate dal pubblico. Il primo posto è stato ottenuto dal Rione Torre, secondo Chiesa, terzo Glicine e quarto Agave. In particolare, nel rione vincente, a colpire è stato il Cristo in croce che aveva entusiasmato  e raccolto consensi per la sua profondità ed espressività. A valorizzarlo, la scelta dei colori e un gioco di luci e ombre sul volto di Gesù lacerato dal dolore.

Informazione pubblicitaria