Kermesse Aramonese, tutto pronto a Zambrone per un cartellone ricco di eventi

Si inizia l’1 agosto con il concerto bandistico e si chiude il 5 settembre a Madama. Il 18 l’evento principale con il Tamburello Festival

Si inizia l’1 agosto con il concerto bandistico e si chiude il 5 settembre a Madama. Il 18 l’evento principale con il Tamburello Festival

Informazione pubblicitaria

Kermesse Aramonese, ovvero il progetto che mette insieme promozione culturale e turistica. La giunta municipale di Zambrone ha licenziato il programma della quarta edizione della Kermesse Aramonese, rassegna estiva zambronese che si arricchisce di nuove iniziative ed eventi senza rinunciare ai suoi consolidati appuntamenti. La manifestazione prenderà il via l’1 agosto con il concerto del complesso bandistico Città di Zambrone, degli allievi della scuola secondaria di primo grado del capoluogo tirrenico e dei loro docenti. Il 4 agosto, quindi, estemporanea d’arte dove i quadri che risulteranno vincitori saranno esposti permanentemente nel palazzo municipale. Il tema proposto è: “Zambrone. Per una narrazione di colori”. Il 7 agosto, nella frazione Daffinacello, si terrà l’evento “Musica dal vivo e percorsi gastronomici”, mentre il 9 agosto altro incontro fisso con la presentazione del libro: “Una storia di vita. La musica attraverso cinque generazioni”. Ul libro, edito Rubbettino, che porta la firma di Danilo Gatto, uno dei maggiori studiosi del segmento culturale coreutico-musicale calabrese, dedicato alla famiglia Ranieri, che registra costruttori e suonatori della zampogna a chiave da molte generazioni.

Il 10 agosto, Tilliband jazz, piccola orchestra di fiati, animerà la notte di San Lorenzo sul lungomare zambronese. Il 12 agosto, nella frazione San Giovanni, la rappresentazione in vernacolo calabrese: “I casi sono due” a cura della Compagnia “I commedianti”. Il 13 agosto, “Popularis”, danza, cibarie e sonorità nel centro abitato di Zambrone. Il 14 agosto, la Piazza VIII Marzo del capoluogo ospiterà il teatro classico. La rappresentazione prescelta è “Sansone”, ispirata al mito del Vecchio Testamento. Una storia in bilico tra amore e morte, scritta, diretta e interpretata da Paolo Cutuli, con il commento musicale di Davide Misiano (autore anche della colonna sonora), accompagnato alla chitarra dal maestro Andrea Causapruna (che ne ha curato gli arrangiamenti). Il 18 agosto l’evento principe della Kermesse col Tamburello Festival, giunto quest’anno alla XV edizione. Tema prescelto: “Torni e ritorni”. Il festival seguirà il consolidato canovaccio di percorsi folclorici, artigianali, gastronomici e musicali. Il 31 agosto, “Circovagando” rassegna con gli artisti da strada che ospiterà Simone Romanò e Dulcinella. Si chiude il 5 settembre a Madama, con il concerto rock pop dei Damà. Il sindaco, Corrado L’Andolina, ha dichiarato: «Il programma è orientato dall’idea di assicurare e di dare concretezza al sentimento dell’accoglienza; per un’estate all’insegna dell’allegria, senza scadimenti nell’intrattenimento tout court e con molteplici spunti di riflessione sulla storia e sulla cultura della Calabria. È bandita la banalità che lascia invece lo spazio alla valorizzazione della proposta locale e alla qualità dell’iniziativa e ciò nonostante le contenute risorse economiche impegnate».