sabato,Luglio 2 2022

Aspettando la IX edizione di “Un libro al mese”: a Briatico il secondo appuntamento

Di scena nella sala della Protezione civile il volume dell’autore Marcostefano Gallo, edito da Pellegrini, “L'illusione del melograno”

Aspettando la IX edizione di “Un libro al mese”: a Briatico il secondo appuntamento

Il 24 giugno alle ore 18.30 presso la sala della Protezione civile di Briatico, secondo incontro di Aspettando la IX edizione di “Un libro al mese. Visti da vicino”. Con il sindaco Lidio Vallone, l’assessore alla Cultura Mariateresa Centro e il dottorando Roberto Maria Naccari Carlizzi, sarà possibile incontrare Marcostefano Gallo, autore conosciutissimo che ha varcato con le sue opere anche i confini europei. 

Il libro in presentazione “L’illusione del melograno” è edito da Pellegrini ed è un volume in cui si intrecciano storie e metastorie che l’abile penna di Gallo “dipinge” per i suoi lettori. La rassegna di cultura letteraria e demo-etno-antropologica “Un libro al mese. Visti da vicino”, ideata e diretta da Concetta Silvia Patrizia Marzano presidente dell’associazione organizzatrice L’Isola che non c’è e condivisa dallo scorso anno con l’associazione romana Ipathia, varca i confini della città di Vibo Valentia, cui quest’anno di nomina ha dedicato gli eventi, per “incontrare e fare rete con altri comuni della Calabria e non solo”. Questo il progetto che nel 2023 vedrà impegnate più regioni e più comuni italiani, che “abbiano sete di cultura”. «“Cultura e tradizioni – sottolinea la Marzano -che rendono eccellenti la nostra regione e la nostra nazione, e che richiedono di uscire da logiche di mercato per valorizzare il ritorno alle buone letture apportatrici di conoscenza».

Una condivisione logica, quindi, quella con Briatico nella quale l’assessorato alla Cultura si sta impegnando non solo nella valorizzazione del patrimonio storico, ma  – come dichiarato dall’assessore Mariateresa Centro  – anche nella divulgazione della cultura letteraria indispensabile per il miglioramento e lo sviluppo della società». In più una piccola novità. La rassegna itinerante consentirà, anche a chi segue sui social attraverso piccoli reportage, di “vedere” le città in cui la rassegna si sposterà vivendo anche questa emozione.

top