sabato,Dicembre 3 2022

“A figghja i l’orfaneju”, storie di vita quotidiana nel romanzo di Giuseppina Prostamo

A Briatico la presentazione del volume dedicato alla genuina bellezza della gente locale. L’autrice: «Fare memoria del passato non è nostalgia»

“A figghja i l’orfaneju”, storie di vita quotidiana nel romanzo di Giuseppina Prostamo
La presentazione del libro a Briatico

«Fare memoria del passato non è semplice nostalgia ma consapevolezza del presente e speranza nel futuro». Su queste basi è stata promossa a Briatico una serata culturale durante la quale è stato presentato “‘A figghja i l’orfaneju”, ultima fatica letteraria di Giuseppina Prostamo. L’autrice, per anni inserita nel mondo scuola con incarichi anche di rilievo, è stata tra i protagonisti della rassegna estiva promossa nella città del mare. Il volume racconta in modo semplice ma coinvolgente un tempo passato ma ancora vivissimo nei ricordi. [Continua in basso]

La Prostamo infatti, tramite il romanzo autobiografico si sofferma con intensità sui colori, sulle caratteristiche, sulla genuina bellezza della sua gente. Al centro della serata i brani “il lavoro e fede”, “le tecniche della pesca” e poi ancora le storie di vita vera che il padre raccontava nelle sere d’inverno davanti alla ruota del braciere. Sentimenti ed emozioni riemergono con forza nei versi dedicati al “patri anticu”, il mare a cui Briatico è fortemente legato con una lunga tradizione nel settore della pesca. A fare da cornice, il bar “Il Timone”, presso la Marina di Briatico, dal quale è possibile scorgere la Rocchetta in tutta la sua orgogliosa bellezza. La serata è stata moderata da Maria Loscrì, presidente Unesco della provincia di Vibo Valentia. Nell’ambito dell’evento, la poetessa Prostamo è stata affiancata nella lettura di brani e poesie dalla presidente della sezione Aidio di Briatico. I giovani Bruno La Tassa e Samuele Mascaro, poi, preparati dal maestro Valentino Costanzo hanno reso l’atmosfera ancora più accogliente grazie alle loro esibizioni con canzoni della tradizione calabrese. Tra i partecipanti anche il sindaco Lidio Vallone e il suo vice, Mariateresa Centro.

Articoli correlati

top