martedì,Giugno 18 2024

Dai mosaici di Sant’Aloe al Museo archeologico: Vibo mette in mostra i suoi tesori

Ecco il programma promosso dal Comune in collaborazione con associazioni locali nell’ambito dell’appuntamento nazionale delle domeniche gratis nei musei

Dai mosaici di Sant’Aloe al Museo archeologico: Vibo mette in mostra i suoi tesori

Si punta a riscoprire i tesori archeologici della città di Vibo Valentia, apprezzarne le bellezze, tenere un approccio nuovo, ecosostenibile, verso i luoghi e gli spazi che ci circondano. Questi gli elementi alla base dell’iniziativa promossa dal Comune di Vibo Valentia in collaborazione con alcune associazioni cittadine, sulla base della Giornata voluta dal ministero della Cultura con i musei aperti e gratuiti ogni prima domenica del mese. Il vasto programma che si terrà domenica 5 marzo a Vibo Valentia è stato illustrato questa mattina in conferenza stampa, alla quale hanno partecipato il sindaco Maria Limardo, l’assessore alla Cultura Antonella Tripodi che ha curato l’evento, ed i colleghi di giunta che hanno partecipato: Pasquale Scalamogna (Patrimonio), Carmen Corrado (Attività produttive) e Vincenzo Bruni (Mobilità sostenibile). Tra gli organizzatori: la Pro loco presente con la presidente Giusi Fanelli, la Confcommercio col presidente Salvatore Nusdeo; mentre il gestore del servizio di bike sharing, nella persona di Michele Catania, ha deciso di compartecipare all’iniziativa offrendo gratuitamente dieci e-bike per la giornata di domenica, che verranno collocate nella ciclostazione di piazza San Leoluca e nell’occasione saranno fruibili previa registrazione col documento d’identità. L’indomani, dopo i tempi tecnici per la ricollocazione delle biciclette, il servizio partirà regolarmente. [Continua in basso]

La conferenza stampa di presentazione

L’itinerario, come spiegato dall’assessore Tripodi, prevede il ritrovo alle ore 10 dinanzi al monumento di Luigi Razza, in piazza San Leoluca, con partenza verso il parco archeologico di Sant’Aloe, dove – guidati dall’archeologa Mariangela Preta – sarà possibile visitare gli splendidi mosaici restaurati e tutta l’area del parco. Successivamente, alle 11.30, si farà visita al battistero dinanzi al duomo di San Leoluca. Poi, per chi lo vorrà, grazie ad una sinergia tra l’assessorato alle Attività produttive e Confcommercio è stata chiesta un’apertura straordinaria ad alcuni locali e ristoranti della città. Sarà dunque possibile pranzare con menu convenzionato. Nel pomeriggio la visita proseguirà dapprima al museo Capialbi, nel castello Normanno-Svevo, e poi a Palazzo Gagliardi con l’Odissea Museum.

Per il sindaco Limardo “la valorizzazione dei parchi è un punto qualificante di questa amministrazione, ed oggi, ad eccezione del castello di Bivona su cui vi sono dei lavori da concludere da parte della Sovrintendenza, sono tutti fruibili: non solo il Sant’Aloe, i cui mosaici sono videosorvegliati, ma anche il Cofino e le mura greche. Ma una cosa importante – ha rimarcato il primo cittadino – è che i nostri concittadini e tutti i visitatori che giungeranno possano vedere e scoprire un vero tesoro che noi custodiamo al museo Capialbi, che è la laminetta orfica, simbolo della città, e sta a Vibo come i Bronzi stanno a Reggio. Inoltre – ha concluso il sindaco – domenica pomeriggio dalle 18.30 chi vorrà potrà concludere in musica la serata assistendo al concerto tributo a Lucio Battisti offerto dall’amministrazione, con la direzione artistica di Maria Teresa Marzano, ovviamente fino ad esaurimento dei posti disponibili all’Auditorium dello Spirito Santo”.

Reperti al Museo di Vibo
Reperti al Museo di Vibo

Per Scalamogna “si tratta di un momento importante del progetto Vibo città Valentissima, col quale contiamo di riportare grande vitalità nella città. Questo è il primo degli appuntamenti che si ripeterà tutte le prime domeniche del mese, via via con itinerari diversi”. Bruni ha spiegato come sia giunto a conclusione anche l’affidamento del servizio di bike sharing, dopo il superamento di “numerosi problemi di carattere burocratico-amministrativo, non ultimo la stipula della polizza. Ma adesso il servizio sarà finalmente nella disponibilità della cittadinanza”. Corrado ha tenuto invece a sottolineare la grande sinergia con le associazioni di categoria del commercio, e con le attività che hanno risposto positivamente all’invito dell’amministrazione a tenere i locali aperti. Nusdeo ha ringraziato sia l’amministrazione che gli esercenti, auspicando nuove iniziative che possano vivacizzare sempre di più la città.

L’archeologa Mariangela Preta ha evidenziato “l’immenso patrimonio culturale della città”, aggiungendo che nelle prossime occasioni i partecipanti verranno accompagnati alla scoperta anche degli altri luoghi e siti archeologici di interesse. Infine, Fanelli per la Pro loco, ha ricordato come questo sia uno dei tanti progetti avviati in sinergia con l’amministrazione comunale: “Abbiamo accolto l’iniziativa con favore, avviando da tempo la calendarizzazione. La nostra mission è quella di contribuire a far conoscere le bellezze e le potenzialità della nostra terra, puntando molto anche sulla sensibilizzazione e sul turismo sostenibile”.

LEGGI ANCHE: Vibo e il suo straordinario reperto: la laminetta aurea di Hipponion fra anima, morte e Aldilà

Ricadi, il mare restituisce antiche macine di mulino

Articoli correlati

top