Tamburi, musica e folklore: a Briatico arrivano i giganti

Terzo raduno nella città del mare. Dopo la sfilata nel paese, le coppie si esibiranno singolarmente

Terzo raduno nella città del mare. Dopo la sfilata nel paese, le coppie si esibiranno singolarmente

Informazione pubblicitaria

Ballano al suono dei tamburi una danza senza tempo. Affascinano con la loro storia e divertono cultori e soprattutto i bambini. Briatico si prepara ad accogliere il terzo raduno dei giganti. L’evento è atteso per domenica, 11 agosto a partire dalle 19. Punto di partenza del corteo, la stazione Agip, alle porte del paese. Quindi la sfilata lungo le vie del centro costiero e l’arrivo sul lungomare nei pressi del bar Infinity. Quindi l’esibizione delle singole coppie partecipanti. Un momento atteso sempre con trepidazione, che richiama l’attenzione non solo dei braiticesi ma anche dei paesi limitrofi e dei centri fuori provincia. Uno strumento per vivacizzare le giornate estive e il centro costiero che in estate moltiplica le sue presenze. Un modo, inoltre, per valorizzare le tradizioni locali attraverso i due fantocci di cartapesta: Mata, principessa cristiana e il guerriero saraceno Grifone. Partecipano al raduno dieci coppie di giganti provenienti da Taurianova, Polistena, Mesiano, Filandari, Vena Media, Cessaniti. La serata, nella quale si prevede un momento di convivialità, sarà animata dalla musica di Raffaele Cavallaro e Rossana Serrao. Chiusura alle ore 23 con il gran finale “tamburinata pazza”.