mercoledì,Luglio 24 2024

A Tropea la promozione del dialogo fra i popoli grazie al Festival “Culture a confronto”

L'evento di caratura internazionale ospiterà gruppi folkloristici provenienti da diverse parti del mondo. Il premio avrà la firma del prestigioso orafo Michele Affidato che ha realizzato l'opera che verrà consegnata alla fine della manifestazione

A Tropea la promozione del dialogo fra i popoli grazie al Festival “Culture a confronto”

Il 20 e 21 agosto, Tropea torna a fare da salotto naturale per ospitare il Festival internazionale della cultura popolare “Culture a confronto”, organizzato dall’omonima associazione Culture a confronto presieduta da Andrea Addolorato – rappresentante nazionale della Federazione italiana tradizioni popolari -, con il supporto di Antonino D’Aloi, Maria Carmela Crisafio e Concetta Lorenzo. La grande kermesse, in cui si mescolano tutte le culture e tutti i popoli del mondo, come oramai consuetudine muoverà dalle ore 20:30 dal centro storico della città sino a giungere ai piedi del Santuario di Santa Maria dell’Isola dove, alle ore 22, avranno poi luogo la prima e la seconda serata dell’evento condotto da Domenico Guareri – figura da sempre impegnata nella divulgazione di tematiche socio-culturali, presentatore del format “Nella memoria di Giovanni Paolo II” su Rai Uno da ben 9 anni, autore e direttore di grandi eventi come “Festival del sociale”, “Premio Cassiodoro” e “100 anni di Musica”. Quest’anno, per la 11esima edizione della manifestazione, oltre al gruppo folk “Città di Tropea, i piccoli”, si esibiranno i gruppi folkloristici provenienti da: Costa Rica (“Proyeccion Folklorica Kamuk”, città di Guanacaste); Colombia(“Fundación Artistica Revelarte”, città di Tunja); Equador (i due gruppi “Ayllullakta” e “Wayrapamushkas”, città di Santa Ana de losRíos de Cuenca);
Argentina (“Ballet Cultural Argentino”, città di Moreno); Sud Africa (“VusaniIsizweMawundlu Youth Development Organization”, città di Durban); Polonia (“The Song and Dance Ensemble Miechowiacy”, città di Miechów).

Fulcro dell’evento sarà poi la consegna, per il settimo anno consecutivo, del “Premio culture a confronto”. L’opera, realizzata dal maestro orafo crotonese Michele Affidato, rappresenta il riconoscimento che l’associazione conferisce a coloro che si contraddistinguono nel campo della promozione del dialogo fra i popoli. Tropea ancora una volta si fa dunque promotrice di accoglienza, sostenitrice del dialogo fra culture e di straordinari momenti di arte e spettacoli, ospitando con grande calore ed amicizia tutti i gruppi folkloristici di prestigio internazionale che verranno ad esibirsi per far conoscere le proprie tradizioni popolari nel solco di una spiritualità rinnovata.

LEGGI ANCHE: A Tropea va in scena il Festival “Culture a confronto, storie di popoli” -Video

“Culture a confronto”, Tropea capitale del folklore e dell’integrazione

Arte e tradizioni, l’associazione “Le tarme” mette radici nel Vibonese e inaugura la casa museo

top