giovedì,Aprile 18 2024

Applausi per gli spettacoli teatrali dell’associazione Don Mazza nel Vibonese

"La fortuna con l'Effe maiuscola" è stato protato in scena durante l'estate a Zaccanopoli, Mileto e Pernocari dove la compagnia ha sede

Applausi per gli spettacoli teatrali dell’associazione Don Mazza nel Vibonese

L’associazione Don Mazza di Pernocari (frazione del comune di Rombiolo), attiva dal 2001, porta avanti sul territorio un’intensa attività culturale. La “Festa della Pasta”, la famosa “Sagra della Patata” tra gli eventi di cui è promotrice e partecipante. Molto apprezzate la “Natività” nel periodo natalizio e la “Passione vivente” durante la Pasqua. Quest’estate ha stupito paesani e turisti con la rappresentazione, sui palcoscenici di Zaccanopoli, Mileto e Pernocari, della commedia “La fortuna con l’Effe maiuscola”. Lo spettacolo racconta le vicende della famiglia Cacasentero vive in un misero appartamento e Giovanni, il protagonista, interpretato da Giuseppe Purita, si imbatte tra mille difficoltà per mantenerla. Con i coniugi convive Micuzzu, il nipote sempliciotto, interpretato da Massimiliano Mazzeo, che per procurarsi qualche soldo fa il ruffiano con Donna Amalia. L’avvocato per il quale Giovanni spesso lavora, gli propone un affare: riconoscere come figlio il Baroncino, interpretato da Peppe Meligrana, che non ha un padre. Intanto, giunge notizia della morte inattesa del fratello di Giovanni emigrato in America. Nuovi colpi di scena e un groviglio di equivoci danno suspense colorando il tutto. Sotto l’attenta regia di Purita hanno mostrato tutta la loro bravura e passione per la recitazione anche: Maria Rosa Surace nei panni di Cuncetta, la moglie di Giovanni; Salvatore Contartese/ Franco Castagna nei panni di Mastru Cicciu; Rosita Navarra nei panni del|’Avvocato; Saverio Contartese nei panni di Don Cecce; Concetta Maturano nei panni della signora Amalia; Debora Cullia nei panni del Notaio; Pino Pontoriero nei panni del brigadiere; Franco Rocco nei panni di Mario, Lina Baldo nei panni di Cristina; Caterina Pata nei panni della Vicina. La scenografia è stata curata da Daniele Pata, Antonietta Maturano e Giuseppe Larosa. Grande soddisfazione ha espresso il regista Giuseppe Purita: «Ogni anno la compagnia rinnova entusiasmo e si migliora nell’organizzazione dei tanti eventi programmati e realizzati con l’interesse esclusivo di dare un contributo fattivo alla crescita culturale e al benessere sociale locale, in questo tutta la popolazione riconosce che non abbiamo rivali per la grande partecipazione che caratterizza ogni nostra manifestazione e per l’affetto che ci dimostra coi fragorosi applausi». Il presidente Peppe Meligrana, inoltre, ringrazia ogni componente per il consueto impegno annunciando novità e sorprese per il futuro.

LEGGI ANCHE: “Teatro d’aMare”, quattro giorni di spettacoli nei luoghi più suggestivi di Tropea – Video

A Tropea il concerto del duo pianistico Lucia Veneziani e Davide Valluzzi

Da Vibo Marina a Ginevra, la passione per la danza premia Giuseppe La Gamba – Video

Articoli correlati

top