lunedì,Giugno 14 2021

Invasioni digitali, Zungri si prepara all’evento

Un percorso nella storia e nella natura che interesserà l’Insediamento rupestre e il relativo museo, la chiesa della Madonna del Rosario, la Villa di Lourdes e il santuario della Madonna della Neve. Appuntamento il 6 maggio

Invasioni digitali, Zungri si prepara all’evento

La città di pietra di Zungri sarà il fulcro delle iniziative in programma il 6 maggio in occasione delle “Invasioni digitali”. Un vero e proprio “urban game” che intende valorizzare, approfondire, veicolare tramite il prezioso contributo dei social le bellezze del proprio paese. La Valle degli Sbariati, in virtù del nuovo percorso tra storia e natura, sarà il punto di ritrovo dell’iniziativa (avvio alle 10).

Le “Invasioni”, la cui partecipazione è aperta a tutti nonché gratuita, oltre al sito rupestre interesseranno il Museo della civiltà rupestre e contadina, la chiesa della Madonna del Rosario; la Villa di Lourdes ed il santuario della Madonna della Neve.

#InvadiAmoZungri, patrocinato dall’Amministrazione comunale è stato pensato come una passeggiata culturale tra i maggiori centri d’attrazione del comprensorio. Indispensabile, per incrementare l’offerta culturale del borgo vibonese, l’utilizzo degli smartphone, dei tablet o fotocamera, degli hashtag (i principali saranno #InvasioniDigitali ed #InvadiAmoZungri) e la condivisione sui vari social network. L’appuntamento sarà coordinato dal responsabile dell’Insediamento rupestre, l’architetto Maria Caterina Pietropaolo e dai suoi collaboratori, i quali racconteranno la storia dei luoghi invasi. La sosterranno in questa avventura “digitale”, due guide turistiche d’eccezione, Dario Godano – esperto di storia ed archeologia – e Antonio Michelangelo Varrà, travel designer calabrese.

L’evento sarà promosso grazie all’impegno sinergico dell’Aps “Cosi Mali”, il sostegno del Touring Club di Lamezia Terme, del Fai di Vibo Valentia, delle associazioni “Art Contest” ,“Bici Insieme paesaggi in movimento di San Costantino Calabro”, “Club per l’Unesco” di Vibo Valentia e della guida di promozione turistica del territorio “Pronto Estate”. La città di pietra, inoltre, sarà al centro di una campagna del gruppo speleologico “Cadinipuli”, dal 12 al 15 maggio. In questa circostanza si cercherà di sondare la Valle, alla ricerca di nuove grotte.

Articoli correlati

top