In equilibrio con la storia, a Vibo si fa Yoga tra i resti del tempio del Cofino

Appuntamento dedicato alla pratica orientale di benessere all’interno di uno dei siti archeologici più suggestivi della città
Appuntamento dedicato alla pratica orientale di benessere all’interno di uno dei siti archeologici più suggestivi della città
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Si è svolta la per la prima volta la lezione di Yoga tra i resti del tempio del Cofino di Vibo Valentia: la pratica del benessere orientale in un luogo sacro della Magna Grecia. Uno straordinario appuntamento che ha unito la cultura orientale e occidentale tra ciò che resta del tempio Ionico. “In equilibrio con la storia” è un progetto voluto dall’assessorato alla Cultura di Vibo Valentia curato e realizzato dall’insegnante Marilisa Tassone direttrice di “Casa Yoga” in collaborazione con l’archeologa vibonese Mariangela Preta.

«Un’iniziativa unica – si legge in una nota -, che ha dato la possibilità di praticare lo Yoga, disciplina che offre le tecniche per sviluppare sensibilità e ricettività verso la vita. Studiando e comprendendo il nostro corpo in profondità, possiamo capire la nostra mente e mantenerla stabile immersi in un luogo prezioso e senza tempo. Un invito a vivere e conoscere il luogo, la sua storia. Attraverso la pratica dello Yoga e della meditazione, l’iniziativa è un’opportunità per dedicarsi all’ascolto di sé stessi, per riconnettersi con la natura e con le nostre origini. Prima di iniziare la pratica e dopo i saluti dell’assessore Daniela Rotino, l’archeologa Mariangela Preta ha spiegato ai partecipanti l’importanza del sito archeologico rimarcando l’importanza simbolo identitario per la comunità».

Informazione pubblicitaria