sabato,Giugno 22 2024

Marciapiedi invasi da rifiuti ed erbacce a Bivona, i residenti: «Basta degrado»

Gli abitanti sollecitano maggiore interesse da parte degli amministratori: «Vedremo quando la nostra frazione verrà considerata parte del territorio di Vibo»

Marciapiedi invasi da rifiuti ed erbacce a Bivona, i residenti: «Basta degrado»

Marciapiedi rotti e a tratti impraticabili a causa della presenza di erbacce e rifiuti. La segnalazione arriva da Bivona, frazione costiera di Vibo Valentia. Un degrado che causa malessere nei residenti e che, in vista della stagione estiva ormai alle porte, acutizza i disagi. Così i social diventano canale di sfogo per molti abitanti.

La segnalazione dei residenti

Lamentele che, in piena campagna elettorale, intendono lanciare ai candidati in corsa alle imminenti elezioni comunali un messaggio chiaro: «Non siamo cittadini di Serie B». Bivona, sita lungo la Costa degli dei, con le sue spiagge, ha tutte le carte in regola per diventare uno dei centri turistici più gettonati del comprensorio vibonese. Durante la bella stagione, infatti, accoglie numerosi turisti ma anche emigrati che rientrano nel paese d’origine in occasione delle vacanze. Eppure, lo sviluppo economico-sociale del paese, risulta frenato.

Con scatti fotografici in mano, i residenti segnalano la scarsa manutenzione e pulizia dedicata alla frazione. Il cattivo stato in cui versano i marciapiedi, infatti, non consente anche l’eventuale passaggio di carrozzine o passeggini: «Da anni siamo così, ci piacerebbe sapere quando Bivona verrà considerata parte del territorio di Vibo Valentia. Aspettiamo con ansia». Oltre alla questione marciapiedi, nei giorni scorsi segnalazioni avevano riguardato la presenza di avvallamenti e buche lungo le arterie cittadine. Anche in questo caso, era stato richiesto l’intervento degli enti preposti a tutela della sicurezza pubblica. L’auspicio degli abitanti è che, spenti i riflettori della campagna elettorale e superata la tornata elettorale, ci sia un fattivo miglioramento della qualità dei servizi offerti ad una comunità desiderosa di crescere.

LEGGI ANCHE: Strade colabrodo e sicurezza, Patania (Confasila): «S’intervenga a Bivona»

Bivona, la denuncia di Patania (Confasila): «Fanghi nel torrente Sant’Anna» – Video

top