Giornate Fai d’autunno, a Vibo riapre l’ex Collegio dei gesuiti – Video

Un tesoro nascosto della città che ha accolto i visitatori in occasione dell’iniziativa culturale. A guidare le visite i giovani ciceroni del Liceo Capialbi
Un tesoro nascosto della città che ha accolto i visitatori in occasione dell’iniziativa culturale. A guidare le visite i giovani ciceroni del Liceo Capialbi
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Maria Teresa, 16 anni, è una degli apprendisti Ciceroni che ha accompagnato i visitatori alla scoperta di uno dei luoghi più caratteristici di Vibo Valentia: l’ex Collegio dei gesuiti, che ha riaperto grazie alle Giornate Fai d’autunno.  Un gioiello che ha ospitato, 400 anni fa, la prima scuola “moderna” della Calabria e che oggi è interessata da lavori di restauro.

Informazione pubblicitaria

«L’ex Collegio dei gesuiti  è uno dei siti più belli e importanti che custodisce Vibo – afferma la responsabile del Fai vibonese Teresa Saeli -. Solo visitandolo si può scoprire la vera bellezza dell’antico palazzo». Oltre alle visite guidate, quest’anno gli alunni del “Capialbi” hanno anche recitato i  versi di poeti della nostra terra. Come Vincenzo Ammirà. La poesia in vernacolo “‘Mbocazioni a la musa” è stata interpretata da Gloria Martino, 16 anni.

Le giornate del Fondo italiano per l’ambiente raddoppiano l’appuntamento, il prossimo weekend la delegazione guidata dalla responsabile vibonese sarà a Cessaniti. «Faremo visitare il borgo antico, la chiesa di San Basilio,  Palazzo Cefalà e un sito paleontologico. Un mare prosciugato da millenni, dove si trovano fossili importanti. Non è molto conosciuto, ma è oggetto di studi da parte degli esperti di paleontologia».