Carattere

Quattro Comuni beneficeranno di finanziamenti dei ministeri dell’Interno e dell’Economia e finanze per l’anno 2019. “Ripescato” anche il Comune di Monterosso precedentemente escluso 

Il completamento del lungomare di Pizzo rientra tra le opere finanziate
Economia e Lavoro

Ammontano alla ragguardevole cifra di 17.559.059 euro i contributi, per l’anno 2019, per interventi riferiti a opere di messa in sicurezza degli edifici e del territorio, stanziati dai ministeri dell’Interno e dell’Economia e delle finanze a favore di quattro comuni vibonesi. Si tratta dei fondi previsti al comma 853 dell’articolo 1 della legge del 27 dicembre 2017, n. 205, (Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020) stanziati attraverso il Decreto interdipartimentale del 6 marzo scorso. Per l’anno 2019, ai Comuni beneficiari vengono assegnati in tutta Italia contributi pari a 297.326.250 euro. Ai quattro comuni vibonesi destinatari delle risorse (Pizzo, Sant’Onofrio, Stefanaconi e Zambrone) va ad aggiungersi Monterosso Calabro, in precedenza erroneamente escluso dalla procedura di assegnazione, cui viene riconosciuto un contributo pari a 700.000 euro relativo al 2018. Nel dettaglio al Comune di Pizzo vengono assegnati fondi per un totale di 4,4 milioni di euro per quattro distinti progetti: 3.350.000 euro saranno destinati alla realizzazione del lungomare tra la Marina di Pizzo e la “Seggiola”, con annessa messa in sicurezza dell’intera area; 500.000 euro serviranno per la sistemazione del costone che dal parcheggio Papa conduce verso la spiaggia della “Seggiola”; 200.000 euro saranno destinati ai lavori di messa in sicurezza e realizzazione del lungomare in località Savelli. Infine, 350.000 euro saranno destinati alla realizzazione di nuovi tratti di rete fognaria e di raccolte delle acque meteoriche nei quartieri di via Nazionale. 

Il Comune di Sant’Onofrio ha ottenuto finanziamenti per un totale di 3.579.059 euro da impiegare in due distinti interventi di messa in sicurezza dell’importo rispettivo di 2.079.059 euro e 1,5 milioni di euro. Il progetto del Comune di Stefanaconi, primo in graduatoria tra i comuni vibonesi, prevede la riqualificazione del Palazzo municipale attraverso un intervento dell’importo pari a 1.230.000 euro che contempla oltre all’adeguamento sismico dell’edificio anche l’ammodernamento degli spazi interni ed esterni. Il finanziamento più cospicuo, pari a 5 milioni di euro, va infine al Comune di Zambrone per la realizzazione di due distinti interventi del rispettivo importo di 3,5 milioni (destinati alla messa in sicurezza del lungomare) e di 1,5 milioni di euro per la messa in sicurezza della strada San Giovanni-Zambrone. Quindi il contributo di 700mila euro “recuperato” da Monterosso verrà destinato, anche in questo caso, alla messa in sicurezza del Municipio.  

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook