A Tropea la “Grande degustazione” dei vignaioli indipendenti

Il ristorante Donna Orsola ospita l’evento della Fivi Calabria. Un momento per approfondire i temi della federazione

Il ristorante Donna Orsola ospita l’evento della Fivi Calabria. Un momento per approfondire i temi della federazione

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Una grande degustazione collettiva. È quella che si terrà sabato 6 luglio alle 18 presso il Donna Orsola di Tropea, il nuovo ristorante dei fratelli Romano, già conosciuti per la loro attività di accoglienza di Capo Vaticano, che rappresenta l’unico punto di affezione regionale della Fivi, un vero e proprio “rifugio” dei vignaioli indipendenti calabresi e per i loro estimatori. La Fivi è l’associazione di produttori che non dipendono per la produzione da altri e che si caratterizzano per valori ben precisi: i vignaioli associati coltivano le proprie vigne, imbottigliano il proprio vino, curandone personalmente il proprio prodotto. Per la prima volta si presenteranno al pubblico degli appassionati e dei wine lovers proprio in occasione dell’evento. Una serata per conoscere da vicino le aziende: A’ Vita (Cirò Marina), Cantine Cundari (Cosenza), Cataldo Calabretta (Cirò Marina), Dell’Aera Vigneti e Cantina (Soveria Simeri), Santino Lucà (Bianco), Azienda Agricola Altomonte (Palizzi), Casa Comerci (Nicotera), Tenute Pacelli (Malvito), Terre di Balbia (Altomonte), Cantine Viola (Saracena), Cantine Masicei (Brattirò), Azienda Agricola Cerchiara (Civita), Cantine Elisium (Donnici), Rocca Brettia (Donnici), Le Moire (Motta Santa Lucia), Tenuta del Conte (Cirò Marina), Cantina dell’Aquila (Cirò Marina), Romani Vini (Cirò Marina), Sergio Arcuri (Cirò Marina). Un momento per approfondire i temi della Fivi e dei produttori che vi aderiscono i quali scelgono di promuovere la qualità e autenticità dei vini italiani attraverso processi di vinificazione che puntano al rispetto totale del prodotto dalla vigna fino alla vinificazione e l’imbottigliamento.

Informazione pubblicitaria