martedì,Aprile 16 2024

Vibo, l’abbandono dei Mercati generali in Consiglio: compromessa una parte dell’economia locale

Ordine del giorno presentato dal gruppo del Pd. Anni fa lo sgombero dei locali per carenze igienico-strutturali ordinato dall’ex amministrazione D’Agostino. E per gli operatori è stato l’inizio di un incubo

Vibo, l’abbandono dei Mercati generali in Consiglio: compromessa una parte dell’economia locale
Il capannone dei mercati generali di località Aeroporto
Palazzo Luigi Razza, sede dell’amministrazione

La disastrosa situazione di abbandono in cui versano ormai da tempo i Mercati generali di località Aeroporto domani mattina verrà posta all’attenzione dell’aula di Palazzo Luigi Razza. Una precisa interrogazione, infatti, è stata presentata nelle scorse settimane al presidente del civico consesso Rino Putrino da parte dei consiglieri del gruppo consiliare del Partito democratico al Comune di Vibo Valentia Stefano Luciano, Stefano Soriano e Laura Pugliese. «Abbiamo ritenuto di portare in consiglio comunale la questione dei Mercati generali di Vibo Valentia perché abbiamo raccolto il grido di dolore dei commercianti ortofrutticoli che fino ad oggi sono stati traditi da una politica che promette e non mantiene». Questo quanto affermato tempo addietro dai tre consiglieri comunali democrat in occasione dell’annuncio che della vicenda dei Mercati generali – fino al 2012 uno dei più importanti punti vendita al dettaglio di frutta e verdura della Calabria – avrebbero interessato molto presto l’amministrazione del capoluogo.

Una denuncia, questa dei tre consiglieri comunali di minoranza, forte e che mira a porre la massima attenzione su uno scenario divenuto con il trascorrere dei mesi e poi degli anni fin troppo insopportabile per gli operatori del settore, ospitati pro tempore in capannoni privati. E domani, dunque, la spinosa questione dei Mercati generali arriva in consiglio comunale, riunito in prima convocazione alle ore 8,30, ed, in eventuale seconda, il giorno dopo alle ore 9,30. [Continua in basso]

Un passo indietro di anni

Se negli anni passati, dunque, i Mercati generali di località Aeroporto costituivano il nucleo di un grande movimento commerciale, che vedeva al suo interno operare numerosi commercianti del settore ortofrutticolo, oggi di tutto quel trambusto commerciale rimane soltanto un enorme capannone completamente abbandonato, sbarrato da anni. È stata, infatti, l’ex amministrazione comunale di Vibo Valentia guidata dal sindaco Nicola D’Agostino a ordinare lo sgombero dei locali per carenze igienico-strutturali. E così da allora gli assegnatari dei box sono letteralmente precipitati in una odissea senza fine in attesa di potere rientrare nei locali.

«Sono passati ben nove anni – hanno infatti denunciato a suo tempo sempre i consiglieri dem – da quando i commercianti dei Mercati generali sono stati allontanati dalla loro sede storica con la rassicurazione di una ristrutturazione mai avvenuta ed oggi si trovano sfrattati dal capannone privato, che doveva rappresentare una sistemazione provvisoria, e senza la disponibilità della sede storica, che versa in uno stato di degrado assoluto perché i lavori annunciati non sono mai iniziati». Per tali ragioni e per tentare soprattutto di venirne a capo con qualche proposta il capogruppo democrat Stefano Luciano, unitamente ai consiglieri Stefano Soriano e Laura Pugliese, ha deciso di investire della questione il consiglio comunale di Palazzo Luigi Razza, al fine di poter affrontare pubblicamente la faccenda che vede – ormai da troppi anni – fortemente compressa una parte di economia locale importante quanto fondamentale per l’intero Vibonese.

top