giovedì,Maggio 30 2024

Pizzo, 50 beneficiari del reddito di cittadinanza impiegati in attività di pulizia e decoro

È quanto emerge dal progetto “Pizzo nel cuore 3” recentemente approvato dalla giunta comunale

Pizzo, 50 beneficiari del reddito di cittadinanza impiegati in attività di pulizia e decoro
Municipio di Pizzo

La giunta comunale di Pizzo ha proceduto all’approvazione del progetto puc, “Pizzo nel cuore 3”. Coinvolti 50 cittadini beneficiari del reddito di cittadinanza. Più nel dettaglio, l’erogazione del beneficio, è condizionata alla dichiarazione di «immediata disponibilità al lavoro da parte dei componenti del nucleo familiare maggiorenni nonchè all’adesione ad un percorso personalizzato di accompagnamento all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale che prevede attività al servizio della comunità, di riqualificazione professionale, di completamento degli studi». [Continua in basso]

I progetti di pubblica utilità a Pizzo

L’ambito del progetto è sociale e ambientale e l’attività viene promossa dal Comune di Pizzo, ufficio Servizi sociali. Le attività si tengono sul territorio comunale e la durata del progetto è pari al periodo di percezione del beneficio da parte di ciascun cittadino. Le iniziative prevedono cura del territorio comunale, del verde, giardinaggio, pulizia spiagge e riordino degli ambienti. In più previsti piccoli restauri e riparazioni, tinteggiatura, manutenzione e pulizia all’interno dei locali comunali.

Le finalità prevedono l’acquisizione di nuove competenze mediante esperienze formative sul campo. Si punta a consentire di migliorare il livello del decoro e dell’equilibrio urbano elevando il tasso di vivibilità e qualità della vita nella città di Pizzo a vocazione prettamente turistica. In più le attività consentiranno lo sviluppo di una più capillare e diffusa cultura civica e del rispetto dei beni e spazi pubblici risultandone potenziati anche il comune sentire, senso di identità e appartenenza». Lo svolgimento del progetto non richiede il possesso di titoli specifici ma terrà di valorizzare le abilità e le competenze di coloro i quali hanno esperienze nelle piccole manutenzioni e nella cura del verde.

LEGGI ANCHE: Giovani oltre la sclerosi multipla: a Pizzo più di cento ragazzi provenienti da Sicilia e Calabria

Articoli correlati

top