Bio-pesticidi naturali per un’agricoltura sostenibile, Caffo e Colacchio ne parlano al “Tuttofood”

Nell’ambito dell’importante rassegna fieristica internazionale di Milano, si svolgerà un importante evento promosso dal laboratorio pubblico/privato “Linfa Scarl” che vedrà la partecipazione, tra gli altri, dei due imprenditori vibonesi

Nell’ambito dell’importante rassegna fieristica internazionale di Milano, si svolgerà un importante evento promosso dal laboratorio pubblico/privato “Linfa Scarl” che vedrà la partecipazione, tra gli altri, dei due imprenditori vibonesi

Informazione pubblicitaria

L’uso irrazionale dei prodotti fitosanitari di sintesi per il controllo di agenti patogeni in agricoltura, ha notevoli effetti negativi per l’ambiente, la biodiversità e la salute umana, costituendo di fatto un problema rilevante. Tra le possibili alternative vi è l’uso di agenti di controllo biologico e di prodotti naturali da essi derivanti. Diversamente dai pesticidi sintetici, caratterizzati da un ampio spettro d’azione, questi “bio-pesticidi” sono altamente specifici, sicuri dal punto di vista dei residui e con limitati effetti collaterali sugli organismi non-bersaglio e sull’ambiente.

A questo particolare settore sarà dedicato, il prossimo 9 maggio, l’evento “Agricoltura sostenibile e nutrizione, dalla difesa alla valorizzazione dei nutrienti di eccellenza” che si svolgerà a Milano in occasione della Fiera internazionale dell’agroalimentare “Tuttofood”. Lo scopo è quello di divulgare alcuni aspetti dell’innovazione agroalimentare legati alla relazione tra produzioni agricole, alimenti trasformati e nutrizione.

La manifestazione è promossa e organizzata dal Laboratorio pubblico/privato Linfa Scarl nell’ambito delle sue attività di divulgazione e trasferimento tecnologico. L’evento avrà tra i suoi protagonisti di primo piano due imprenditori vibonesi di successo: Sebastiano Caffo, Chief Executive Officer Gruppo Caffo 1915, che presenterà il seminario, e Rocco Colacchio, presidente di Confindustria Vibo Valentia, che porgerà i saluti istituzionali.

Al tavolo dei relatori parteciperanno rappresentati delle istituzioni, dell’università, della ricerca e imprenditori del settore che illustreranno i recenti risultati di varie attività di ricerca e sviluppo attuate negli ultimi anni grazie alla fitta rete di collaborazioni tra partner. L’evento rappresenta, inoltre, l’occasione per evidenziare le nuove sfide e le nuove opportunità di sviluppo derivanti dalla ricerca multidisciplinare.

Nell’ambito della manifestazione saranno inoltre coinvolti il laboratorio pubblico/privato Marea Scarl, il Distretto tecnologico agroindustriale della Calabria Agrifoodtech, il Distretto della Sicilia Agrobiopesca e la Rete delle biotecnologie campane Famega.

Agroalimentare, Callipo porta il biologico calabrese al TuttoFood di Milano