Pasticceria vibonese tra le 50 migliori d’Italia, l’apprezzamento della Camera di commercio

Il riconoscimento attribuito da “Il gambero rosso” a “Cicciò del Duomo” si aggiunge al premio Golosario. Il presidente Lico: «Premiate creatività e professionalità»

Il riconoscimento attribuito da “Il gambero rosso” a “Cicciò del Duomo” si aggiunge al premio Golosario. Il presidente Lico: «Premiate creatività e professionalità»

Informazione pubblicitaria
Il presidente Lico (al centro) consegna la nota di merito

La Camera di Commercio di Vibo Valentia sostiene il sistema produttivo locale «non solo attraverso interventi mirati a creare le migliori condizioni di sviluppo, ma anche partecipando e valorizzando i successi delle aziende di eccellenza del territorio».

È il caso della nota e apprezzata pasticceria “Cicciò del Duomo”, di Vibo Valentia, «specializzata nell’arte dell’alta pasticceria e nei servizi di catering per cerimonie ed eventi, che continua a collezionare importanti riconoscimenti nazionali».

Per questo, il presidente Michele Lico, a nome dell’Ente camerale, con i componenti della Giunta, ha voluto attribuire formalmente alla ditta Cicciò una nota di merito che così recita: “Formulo apprezzamento e vive congratulazioni per le importanti affermazioni che la vostra azienda ha di recente ottenuto con l’attestazione de “Il gambero rosso”, che vi annovera tra le 50 pasticcerie di eccellenza italiane, con la partecipazione di successo alla selezione finale de “I migliori pasticceri d’Italia” a Posillipo, con il conseguimento, per il terzo anno consecutivo, del “Premio Golosario a Milano”.

E ancora, “questi riconoscimenti, che si assommano ai tanti altri fin qui conseguiti, vi confermano azienda di eccellenza e testimoniano la vostra capacità di trasformare una passione in una attività di alta artigianalità, il percorso produttivo di qualità che vi ha sempre contraddistinto, la vostra creatività e professionalità nel coniugare tradizione e innovazione, la vostra capacità di mantenere, anche nel cambio generazionale, inalterati i valori fondanti della vostra impresa: genuinità, ricerca continua, proposte sempre nuove, cordialità e cortesia, e anche la capacità di leggere il mercato, individuando formule commerciali nuove, differenziate, efficaci».