Serra San Bruno, wi-fi gratuito anche nell’area della Certosa

L’impianto pubblico, finanziato dalla Commissione europea, va ad aggiungersi alla rete già esistente nel centro cittadino. Il commissario Guerra: «Città sempre più smart»
L’impianto pubblico, finanziato dalla Commissione europea, va ad aggiungersi alla rete già esistente nel centro cittadino. Il commissario Guerra: «Città sempre più smart»
Informazione pubblicitaria
La Certosa di Serra San Bruno
Informazione pubblicitaria

A Serra San Bruno, nella zona della Certosa, è attivo da oggi l’impianto wi-fi pubblico basato su protocollo “WiFi4EU”, finanziato dalla Commissione Europea. Le aree coperte dal servizio sono: il Museo della Certosa; il parcheggio adiacente il Museo; il viale contiguo l’ingresso principale della Certosa. A renderlo noto è il commissario prefettizio alla guida del Comune Salvatore Guerra.

Informazione pubblicitaria

«La rete “WiFi4EU” si aggiunge alla rete wi-fi pubblica già esistente denominata “Visit Serra” e presente presso le chiese principali del paese e nelle piazze antistanti, su un tratto di corso Umberto I e in piazza Carmelo Tucci. In questo momento – si spiega – le due reti hanno una modalità di accesso differente, pur mantenendo la gratuità del servizio. Per connettersi è sufficiente selezionare, dalle impostazioni del proprio dispositivo, la rete denominata “WiFi4EU Serra San Bruno”. Si aprirà la pagina di login, senza registrazione o inserimento di dati, in modalità semplice e veloce “one click to connect”. Il servizio WiFi4EU è completamente gratuito».

E ancora: «la rete consente, peraltro, agli ospiti del museo, di avere approfondimenti “a portata di click”, favorendo il pieno coinvolgimento del visitatore e contribuendo a rendere ancora più interessante e affascinante l’esperienza presso il sito. Con questo servizio – conclude Guerra – diamo la possibilità ai cittadini e soprattutto ai turisti di poter usufruire della rete internet gratuitamente. Serra San Bruno diventa una città sempre più smart, più vicina ai cittadini ed europea».