Turismo, bando della Camera di commercio per l’ospitalità in sicurezza

L’ente camerale lancia un’iniziativa a sostegno delle imprese ricettive chiamate a fronteggiare l’emergenza Covid
L’ente camerale lancia un’iniziativa a sostegno delle imprese ricettive chiamate a fronteggiare l’emergenza Covid
Informazione pubblicitaria

«Iniziativa della Camera di Commercio di Vibo Valentia per sostenere le imprese nel perdurare dell’emergenza Covid-19 che grava pesantemente su tutti i settori produttivi, e su alcuni in particolare. Uno tra questi è il turismo, a cui ora si presta particolare attenzione con un’iniziativa che mira a garantire l’operatività delle imprese del comparto certificandone proprio la sicurezza in relazione alle sopravvenute esigenze sanitarie». A riferirlo è un comunicato dell’ente camerale vibonese. «Sul sito della Camera di Commercio è stato, infatti, pubblicato – è detto nel comunicato – il bando per l’assegnazione dell’attestazione “Ospitalità italiana, la qualità in sicurezza” alle imprese ricettive e ristorative delle province di Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria e Vibo Valentia che ne faranno richiesta e in possesso dei requisiti previsti. L’iniziativa, coordinata da Unioncamere Calabria e realizzata in collaborazione con Isnart – Istituto nazionale ricerche turistiche, è indirizzata alle imprese che svolgono attività classificata agriturismo; albergo (compresa eventuale Country House, residenza d’epoca); campeggio; ristorante, ed estende lo storico marchio di qualità, che attesta la qualità del servizio offerto agli utenti, anche al rispetto dei parametri di sicurezza sanitaria disposti dalle vigenti norme in materia di contenimento e gestione della pandemia, prevedendo, tra gli altri, il rispetto di criteri più stringenti quali l’applicazione delle misure anticontagio obbligatorie; la presenza di sistemi di pagamento con carte di credito/bancomat; il sistema di prenotazioni on line, anche tramite un semplice indirizzo mail se non disponibile sul sito la possibilità di prenotazione. Alle imprese che soddisfano i requisiti, Unioncamere Calabria – riporta ancora il comunicato – rilascerà un attestato di conformità a quanto previsto dallo standard di “Ospitalità italiana, la qualità in sicurezza” otre che una vetrofania per evidenziarne lo stato, con l’ulteriore vantaggio dell’inserimento dell’Impresa nelle azioni promozionali realizzate sia dal sistema camerale che da Isnart.

«Soprattutto in questo particolare momento – afferma il segretario generale della Camera di Commercio di Vibo Valentia Bruno Calvetta – la certificazione di qualità dell’offerta turistica estesa alla sicurezza dei servizi in termini di rispetto dei criteri anticontagio, vuol essere un reale sostegno ad imprese di un comparto trainante dell’economia locale, e particolarmente colpite da una crisi inaspettata nella sua complessità e durata, configurandosi come un importante elemento di distinzione per le stesse e, al contempo, un incentivo di fiducia per gli utenti perché continuino a scegliere il sistema dell’ospitalità calabrese autorevolmente riconosciuto affidabile anche quanto alle specifiche precauzioni e tutele sanitarie».