La torcia di 27 metri orgoglio dell’industria Vibonese in viaggio verso la Germania (VIDEO)

L'impianto realizzato dalle aziende TechEngineering e Itacal sarà impiegato in una serie di test per mettere a punto i nuovi motori dei vettori spaziali europei

L'impianto realizzato dalle aziende TechEngineering e Itacal sarà impiegato in una serie di test per mettere a punto i nuovi motori dei vettori spaziali europei

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Dal Vibonese alla Germania per essere utilizzato in una serie di test a livello europeo sui nuovi propulsori di lancio dei vettori spaziali. È l’impianto progettato dalle aziende TechEngineering e Itacal, presenti nella zona industriale del capoluogo, in viaggio verso l’Agenzia spaziale tedesca Dlr, che ha iniziato a testare i suoi nuovi motori Vinci destinati a mandare in orbita i missili europei di nuova generazione. 

Informazione pubblicitaria

Alle aziende vibonesi è stato dato l’incarico di progettare e costruire una nuova torcia industriale, una sorta di alto e stretto bruciatore che serve a consumare tutti i gas in eccesso prodotti dall’accensione dei motori in fase di test. I nuovi propulsori sono stati provati nelle strutture Dlr di Lampoldshausen, poco più a nord di Stoccarda, e sono rimasti accesi per 500 secondi generando una spinta di 18 tonnellate nel vuoto. 

La torcia verrà dunque sostituita con quella made in Calabria. Il trasporto eccezionale, lungo 27 metri, è partito ieri e dovrà  raggiungere il sito tedesco, scortato da tecnici italiani e tedeschi fino a destinazione.

Grande la soddisfazione dei manager e delle maestranze delle aziende vibonesi impegnate nel progetto, che hanno salutato la partenza del componente ad alta tecnologia con una vera e propria festa.  

Nel servizio della trasmissione di LaC Tv, i Fatti in diretta, le immagini del trasporto eccezionale e l’intervista all’ingegnere Giuseppe Solano, tra i progettisti della struttura.