venerdì,Giugno 14 2024

Vibo, tutto pronto per il concerto del pianista Alberto Greco

L’iniziativa è promossa dall'associazione di musica e spettacolo del capoluogo e si terrà giovedì 1 giugno all’hotel 501

Vibo, tutto pronto per il concerto del pianista Alberto Greco

L’associazione di musica e spettacolo di Vibo Valentia, con il patrocinio della Regione Calabria, del Comune di Vibo, dell’AMA Calabria, del liceo “Capialbi” di Vibo, del Rotary club e del Conservatorio “Torrefranca”, presenta “Alberto Greco in concerto”. L’iniziativa si terrà giovedì 1 giugno all’hotel 501 alle ore 18.00. A sposare l’evento, oltre alla Consulta regionale studentesca, la Cisl Scuola, il Sistema bibliotecario Vibonese, l’associazione Valentia e Amico medico. Il repertorio prevede un ventaglio di brani che spazieranno dal classico, al pop/jazz. In apertura la Sonata “Patetica” op.13 di Beethoven; a seguire Listz, “Studio” ; poi “Fantasia-improvviso” di Chopen. Subito dopo “Parla più piano”, da “Il Padrino” di Nino Rota; “Iwill survive” di Gloria Gaynor; “Autumn leaves” di J. Kosma; “Fly me to the mooon” di B. Howard. A questi brani se ne aggiungeranno tanti altri del repertorio nazionale, tra cui “Caruso” di L. Dalla, “Napule è” di P. Daniele. In chiusura un medley dei Queen e “Caribe” di Michel Camilo. [Continua in basso]

Brevi cenni sul musicista
Il giovanissimo Alberto Greco (14 anni) è figlio d’arte. Ha iniziato lo studio del pianoforte in famiglia, grazie a suo papà Tony, grande maestro di musica, e alla mamma Ileana Di Rito (musicista e ballerina), per poi proseguire alla scuola media Buccarelli ad indirizzo musicale e nel Conservatorio Torrefranca di Vibo Valentia. Terminate le Medie il giovane pianista si è iscritto al Liceo Musicale “Capialbi”. Oltre allo studio della musica classica si diletta ad improvvisare ed arrangiare, a suo piacimento, molti brani del panorama musicale internazionale che spaziano dal blues al jazz, al pop. Molti musicisti nell’ascoltarlo al pianoforte ne sono rimasti
entusiasti. Alberto ha ricevuto anche i complimenti personali di Stefano Bollani per un lavoro di improvvisazione, “Blus dell’inclusione”. In questi giorni ha vinto diversi primi premi in concorsi nazionali per pianisti.

LEGGI ANCHE: Vibo, l’auditorium Spirito Santo ospita il concerto dei maestri del Conservatorio Torrefranca

A Tropea un seminario di direzione con il maestro e compositore Schwarz

top