Una rosa per gli agenti uccisi, l’omaggio di un cittadino alla Questura di Vibo

Accompagnata da un nastro tricolore e da un biglietto con sopra scritto “Grazie per tutto quello che fate per noi. Onore a voi”
Accompagnata da un nastro tricolore e da un biglietto con sopra scritto “Grazie per tutto quello che fate per noi. Onore a voi”
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Una rosa fasciata con un nastro tricolore e un biglietto. “In questo giorno di dolore noi cittadini vi siamo vicini. Grazie per tutto quello che fate per noi. Onore a voi”, la frase semplice e al tempo stesso significativa impressa a penna sul foglietto. E’ l’omaggio che un’anonima cittadina vibonese ha consegnato questa mattina alla Questura di Vibo Valentia per manifestare la propria vicinanza al Corpo dopo i tragici fatti di Trieste, dove due agenti in servizio alla Questura, Pierluigi Rotta e Matteo Demenego (quest’ultimo già allievo della Scuola di Polizia di Vibo avendo frequentato nel 2013 il 186° corso), sono caduti per mano di uno squilibrato. Un gesto che diviene emblema della nobiltà d’animo dei tanti cittadini vibonesi che vedono nelle istituzioni democratiche un saldo punto di riferimento. “Alla sconosciuta signora – fa sapere la Questura -, che ha lasciato il fiore ed è andata via senza che si fosse avuto il tempo di chiedere il suo nome, va il commosso ringraziamento del Questore di Vibo Valentia Annino Gargano e di tutti i suoi poliziotti, uniti nel dolore dei colleghi e delle famiglie delle vittime di Trieste”.

Informazione pubblicitaria
Rosa Polizia Vibo 2