Una Vibonese irriconoscibile fermata sull’1-1 dal Rende – Video

Derby brutto e a tratti irritante. La formazione rossoblu remotamente lontana dalle prestazioni del girone d'andata. Biancorossi avanti con Libertazzi. Prezioso pareggia i conti
Derby brutto e a tratti irritante. La formazione rossoblu remotamente lontana dalle prestazioni del girone d'andata. Biancorossi avanti con Libertazzi. Prezioso pareggia i conti
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Rende-Vibonese finisce 1-1: risultato poco utile ad entrambe le squadre al termine di una gara scialba, nella quale tutto si decide in uno scorcio della ripresa, quando il Rende va avanti con Libertazzi e la Vibonese con Prezioso pareggia i conti. I biancorossi continuano così ad annaspare nelle retrovie, i rossoblu si mostrano invece irriconoscibili rispetto alle magnifiche prestazioni del girone di andata. 

Le formazioni. Il derby in notturna, al Luigi Razza, vede opposti un Rende sempre impelagato nei bassifondi ed una Vibonese che vuol lasciarsi alle spalle la crisi di gioco e risultati. Per mister Modica (squalificato per quattro mesi e per questo obbligato in tribuna) – già costretto a rinunciare a Bubas, squalificato, Berardi e Malberti infortunati – piove sul bagnato, visto che nell’immediata vigilia si fa male anche il difensore Altobello. In campo, centrale al fianco di Redolfi, viene ripescato Mahrous. In avanti, invece, tocca a Taurino completare il tridente con Bernardotto e Emmausso. In panchina, rispetto alla gara col Monopoli, finiscono Pugliese e Tumbarello, a cui vengono preferiti Rezzi e il rientrante Prezioso, schierati sulla mediana ai fianchi di Petermann. Nel Rende, invece, mister Rigoli rinuncia al neoacquisto Fornito e risponde con un 4-1-4-1 al 4-3-3 di Modica (sostituito in panca dal secondo Facciolo). 

Il primo tempo. Al 2′ è subito Vibonese con un gran tiro di Petermann che Savelloni devia in angolo volando sotto l’incrocio. Segue una lunga fase di stasi fino al 17′ quando il Rende si fa minaccioso dalle parti di Greco prima con una punizione scodellata in area e poi con un corner da cui scaturisce una mischia risolta dal direttore di gara. Al minuto 23′ è invece Emmausso a concludere pericolosamente da posizione quasi impossibile una bella azione di rimessa dei rossoblu. Sugli sviluppi del successivo corner tenta dalla distanza Prezioso ma senza fortuna. La gara si trascina stancamente, in un susseguirsi di errori, fino al 35′, quando Vitofrancesco impegna severamente dalla distanza il portiere della Vibonese Greco. Subito dopo ci prova anche Murati, ma il suo tiro è ciabattato. Al 38′ un traversone basso di Tito non trova la deviazione sotto porta. Al 40′ peccato per il cross al volo di Ciotti per Bernardotto chiuso da Savelloni in uscita. Al 44′ Vivacqua, in contropiede, ci prova con un fendente dal limite, ma la sua conclusione è alta. Si va al riposo sullo 0-0, dopo una prima frazione tutt’altro che esaltante.

Il secondo tempo. La ripresa è all’insegna del piccolo troppo e il copione non muta. All’11’ è il Rende ad andare vicinissimo al gol, dopo un cross dalla destra che scatena il panico nell’area della Vibonese. Errori da un lato e dall’altro per una gara brutta e a tratti perfino irritante. La partita si sblocca al 20′ quando Libertazzi, assistito da Vivacqua, fredda Greco con una conclusione rasoterra dopo un assedio iniziato da una punizione del neoentrato Fornito dalla destra. Per la squadra di Modica, sotto nel risultato e incapace di imbastire un’azione con costrutto, è buio pesto. Arrivano così i cambi per i rossoblu: dentro Pugliese e Napolitano per Rezzi e Taurino. La reazione della Vibonese comunque arriva: prima il cross di Ciotti respinto in tuffo da Savelloni, poi il gol di Prezioso, al minuto 27′. Il calciatore scuola Napoli raccoglie un pallone fuori area e scarica di potenza alle spalle del portiere biancorosso un tiro leggermente deviato ma vincente. Quattro minuti dopo ancora Ciotti pericoloso, con un bel destro deviato in angolo. Sugli sviluppi del corner Mahrous si testa mette brividi alla difesa del Rende. Al 33′ gol annullato al Rende: Redolfi per anticipare Libertazzi insacca nella sua rete, ma l’assistente arbitrale segnala un fuorigioco. Al 36′ tenta Emmausso su punizione ma la conclusione è lenta e centrale. Al 40′ occasionissima per la Vibonese: gran tiro da fuori di Pugliese, respinta del portiere ed Emmausso sbaglia praticamente un rigore in movimento. Un minuto dopo doppio giallo per Libertazzi (fallo sul neoentrato Prezzabile) e doccia anticipata. Al 92′ la Vibonese spreca un match ball con Prezzabile che da posizione ottimale spara alto. Un minuto dopo Bernardotto ci prova di tacco in area, ma Savelloni respinge. A seguire nuovo tentativo, vano, di Emmausso. È l’ultimo acuto di una gara che si chiude dopo cinque minuti di recupero. 

Informazione pubblicitaria